La Tailandia attira più turisti indiani Risultato dell’estensione dell’esenzione dal visto

COMUNICATO STAMPA:

Il portavoce del governo Chai Wacharoke ha rivelato che la Tailandia ha attratto più turisti indiani a seguito della misura di esenzione dal visto. Il governo thailandese aveva già approvato in precedenza l'estensione dell'esenzione temporanea dal visto per i visitatori provenienti dall'India per un periodo non superiore a 30 giorni, in vigore dall'11 maggio 2024 all'11 novembre 2024. Di conseguenza, le ricerche per la Thailandia sulla piattaforma Airbnb, un mercato online di alloggi, sono aumentate oltre il 200% rispetto al numero del 2023. Airbnb afferma che Bangkok, Phuket, Chiang Mai, Krabi e Koh Samui sono le cinque destinazioni più cercate in Thailandia.

Recentemente, il governo ha approvato tre fasi di misure di facilitazione dei visti e di viaggio per stimolare l'economia tailandese e promuovere il turismo. Quelli a breve termine che dovrebbero entrare in vigore alla fine di giugno includono quanto segue:

1) Estensione dell'esenzione dal visto per turisti e visitatori d'affari a breve termine per un periodo fino a 60 giorni (dal periodo di 30 giorni) per i titolari di passaporto di 93 paesi/regioni;

2) Aumentare il numero di paesi/regioni i cui titolari di passaporto hanno diritto al visto all'arrivo (VOA) da 19 a 31;

3) Presentazione del nuovo visto Destination Thailandia (DTV) per viaggi a lungo termine, "nomadi digitali" e partecipanti a determinate attività culturali, con un periodo di permanenza fino a 180 giorni per visita, su base di ingressi multipli all'interno di un periodo di cinque anni.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Sottoscrivi
Goongnang Suksawat
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.