Il primo ministro tailandese annuncia uno studio sull'amnistia per i proprietari di armi da fuoco non registrate nel quadro delle nuove misure di controllo delle armi proposte

Nazionale-

Alle 12:00 del 6 febbraio 2024, il signor Srettha Thavisin, il primo ministro tailandese, ha rilasciato una dichiarazione dopo la riunione del gabinetto tailandese su uno studio su un'amnistia per i possessori di armi da fuoco non registrati affinché si arrendessero al governo tailandese in un to- tempi da stabilire senza alcun timore di sanzioni legali.

Srettha ha emesso dal Ministero degli Interni tailandese un'ordinanza riguardante la sicurezza pubblica contro i crimini legati alle armi. Lo studio delle misure di controllo delle armi mirava a ridurre il numero di armi che potrebbero potenzialmente causare violenza al pubblico e a livello nazionale.

Tuttavia, le nuove misure di controllo delle armi non devono causare alcun conflitto con le attuali leggi in materia e verrebbero emanate con regio decreto prima che l’amnistia venga applicata.

Dopo che le nuove misure di controllo delle armi saranno state ufficialmente attuate, i possessori di armi da fuoco non registrati potranno consegnare le proprie armi al governo tailandese e non saranno ritenuti responsabili.

Inoltre, Srettha ha affermato che è in corso una discussione da parte del governo sull'emanazione di misure sulle armi per limitare l'accesso alle armi da fuoco non registrate da parte delle persone in generale.

Kittisak Phalaharn
Kittisak ha una passione per le uscite, non importa quanto sarà dura, viaggerà con uno stile avventuroso. Per quanto riguarda i suoi interessi per il fantasy, i generi polizieschi nei romanzi e nei libri di scienze sportive fanno parte della sua anima. Lavora per Pattaya News come l'ultimo scrittore.