I turisti cinesi apprezzano la politica di esenzione dal visto della Thailandia

COMUNICATO STAMPA:

Il governo reale tailandese ha annunciato il regime di esenzione dal visto turistico per un soggiorno di 30 giorni per i titolari di passaporto della Repubblica popolare cinese e della Repubblica del Kazakistan, in vigore dal 25 settembre 2023 al 29 febbraio 2024.

La pagina Facebook ufficiale dell'Ambasciata cinese a Bangkok ha pubblicato le osservazioni del portavoce dell'Ambasciata cinese in Tailandia in merito alle domande dei media sulla politica di esenzione dal visto per i turisti cinesi.

Il portavoce ha risposto: “La Thailandia è una destinazione privilegiata per i turisti cinesi. L’esenzione dal visto concessa ai turisti cinesi renderà i loro viaggi più facili. Può anche favorire lo sviluppo del turismo e la ripresa economica della Thailandia. Apprezziamo questa politica e siamo disposti a fornire il supporto necessario. Nel frattempo, ci aspettiamo che la Thailandia possa fornire un servizio migliore e più sicuro ai turisti cinesi”.

Secondo l'Autorità per il Turismo della Thailandia, il regime di esenzione dal visto esteso ai turisti cinesi e kazaki dovrebbe contribuire a rilanciare il turismo tailandese e raggiungere l'obiettivo di quest'anno di 25-30 milioni di turisti e 2.38 trilioni di baht di entrate.

Il precedente è un comunicato stampa del dipartimento PR del governo tailandese.

Immagine dopo il contenuto del post
Goong Nang è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Tailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per più di quattro anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Phuket, Pattaya e anche in alcune notizie nazionali, con particolare attenzione alla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.