AGGIORNAMENTO: Uomo italiano infuriato non drogato di marijuana, ma Crystal Meth, afferma la polizia di Pattaya

Pattaia—

Un uomo italiano che ha lanciato un frigorifero dal balcone del suo hotel di Pattaya era in realtà pieno di crystal meth, non di marijuana come aveva affermato, secondo la polizia.

Prima la nostra storia precedente:

Un uomo italiano sospettato di essere drogato di marijuana ha scagliato diversi oggetti tra cui un frigorifero contro le persone sotto il suo balcone a Pattaya. Fortunatamente, l'uomo non avrebbe fatto del male a nessuno.

Ora per il nostro aggiornamento:

Il sospetto, il signor Antonio, 43 anni, di nazionalità italiana, è risultato positivo al test della metanfetamina in un ospedale locale di Pattaya dopo che la polizia non è riuscita inizialmente a rilevare la sostanza di marijuana nel suo sistema.

Prima del test, l'uomo ha incolpato la marijuana del suo crollo sul balcone del Charlie Place Hotel a Soi Buakhao di Pattaya, sostenendo che gli aveva causato allucinazioni che qualcuno stesse tentando di fargli del male.

Potrebbe essere un'immagine di 9 persone e il testo che dice 'SUBWAY SUBWAY SUBWAY'

Antonio ha lanciato diversi oggetti alle persone per strada sotto il suo balcone al secondo piano, incluso un grande frigorifero. Fortunatamente solo una moto è stata danneggiata e nessuno ha riportato ferite.

È accusato di droga e vandalismo.

I media thailandesi hanno riferito che l'uomo è stato molto poco collaborativo durante l'intero processo legale. Ha anche affermato che qualcuno ha messo metanfetamina nella sua acqua e gliel'ha data da bere.

La polizia, tuttavia, è molto scettica sulla storia dell'uomo.
-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Mira a Tanakorn
Il traduttore di notizie locali presso The Pattaya News. Aim è un ventiquattrenne che attualmente vive a Bangkok. Interessato alla traduzione inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.