Uomo iraniano arrestato a Pattaya per un soggiorno fuori orario di 8 anni

FOTO: Naewna

Pattaia—

Un uomo iraniano con visto scaduto è stato arrestato sabato 25 marzo, dopo aver evitato i radar della polizia a Pattaya per oltre otto anni.

Il turista, il signor Khalid Majeed Ali Ali, è stato beccato dalla polizia di Pattaya sabato mentre era in giro davanti alla sua veranda nella comunità Map Yai Lia di Pattaya. La polizia ha scoperto che l'uomo di 52 anni era rimasto oltre il visto per oltre otto anni e non aveva un'occupazione. Non era chiaro come avesse i fondi per mantenersi.

La polizia che ha arrestato ha detto ai media locali che il signor Khalid ha eluso il radar della polizia mantenendo un basso profilo ed evitando l'interazione con la gente del posto. Le autorità hanno detto che lo straniero è improvvisamente svenuto quando la polizia si è presentata a casa sua. È stato curato dal personale medico e poi portato in questura.

Il signor Khalid è entrato nel regno il 17 novembre 2014, tramite l'aeroporto di Suvarnabhumi con un visto turistico, secondo i dati della polizia. Gli è stato permesso di rimanere in Thailandia per 60 giorni prima che il suo visto scadesse il 15 gennaio 2015. Tuttavia, l'uomo non ha lasciato il paese né ha prorogato il suo visto ed è rimasto oltre il suo visto per 8 anni o 2,993 giorni.

Il turista iraniano è stato accusato di soggiorno eccessivo e in seguito sarebbe stato espulso. Le sanzioni massime per la permanenza oltre il termine sono una multa fino a 20,000 baht o una reclusione di 2 anni o entrambe.

Gli overstayer saranno inoltre esclusi dall'ingresso in Thailandia per 10 anni.
-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Partecipa alla discussione nel nostro gruppo Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/o nei commenti qui sotto.

L'ultimo traduttore di notizie locali su The Pattaya News. Aim è un ventiduenne che attualmente vive e studia il suo ultimo anno di college a Bangkok. Interessato alla traduzione in inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.