L'aereo di Chiang Mai è il peggiore a livello globale per diversi giorni questa settimana

FOTO: Thairath in linea

Nazionale —

I livelli di particolato cancerogeno di 2.5 micrometri (PM2.5) nella provincia thailandese di Chiang Mai sono stati considerati i peggiori al mondo a partire da ieri mattina, 29 marzo.

Il Command Center for Preventing and Resolving Forest Fire Problems, Smog and PM2.5 Fine Dust di Chiang Mai ha riferito ieri mattina che sono stati scoperti 334 hotspot in 25 distretti della provincia. Le aree più colpite sono il distretto di Chiang Dao con 65 hotspot, Chai Prakan con 35, Mae Ai con 32, Samoeng con 30 e Fang con 27.

Questi distretti si trovano principalmente nella parte settentrionale di Chiang Mai. Gli hotspot cumulativi vanno dal 1° gennaio 2023 al totale attuale di oltre 5,867 punti, con 2,322 hotspot trovati solo a marzo.

Il centro ha anche riferito che a partire da ieri mattina, la qualità dell'aria di Chiang Mai si è classificata al primo posto nella classifica mondiale della peggiore qualità dell'aria, superando Lahore, in Pakistan, con una lettura di 220 microgrammi per metro cubo, secondo il rapporto di misurazione di https://www.iqair.com. Alle 8:00, Chiang Mai aveva una lettura di 223 microgrammi per metro cubo. La soglia di sicurezza è di 50 microgrammi per metro cubo.
-=-=-=-=-=-=-=–=-=-=-=-=-=-=-=

Partecipa alla discussione nel nostro gruppo Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/o nei commenti qui sotto.

Mira a Tanakorn
Il traduttore di notizie locali presso The Pattaya News. Aim è un ventiquattrenne che attualmente vive a Bangkok. Interessato alla traduzione inglese, alla narrazione e all'imprenditorialità, crede che il duro lavoro sia una componente indispensabile di ogni successo in questo mondo.