L'immigrazione thailandese continua oltre la repressione, i controlli dei passaporti vengono effettuati in tutta Pattaya

Pattaya, Thailandia-

La Royal Thai Immigration ha attualmente condotto una repressione prolungata in tutta la Thailandia soprannominata Operazione X-ray in alcune aree e Pattaya non è esente.

I media di TPN hanno riferito di molteplici arresti e azioni in corso in tutta la Thailandia negli ultimi giorni da piccoli soggiorni fuori orario come questo, a soggiorni molto più lunghi preso come questo.

La campagna è ufficialmente in corso dal 1 dicembre al 10 dicembre e ha lo scopo di garantire la sicurezza per le imminenti festività natalizie e di Capodanno. Anche la Royal Thai Immigration ha recentemente avvertito che ciò stava arrivando, essenzialmente dicendo a coloro che si trattenevano oltre il termine che se fossero entrati per parlare con loro e risolvere la situazione di persona avrebbero evitato di essere arrestati e di essere al telegiornale.

Detto questo, sulla base dei resoconti giornalieri degli arresti di coloro che si sono trattenuti oltre il termine, sembra che molti sperassero di tenere un profilo basso o di evitare l'immigrazione, eppure vengono ancora trovati. Non solo la Royal Thai Immigration utilizza i registri di coloro che sono noti per essere fuori soggiorno e ancora nel paese, ma sono in corso anche controlli della documentazione.

Ad esempio, ieri sera, 5 dicembre, molti lettori di TPN hanno riferito che gli agenti dell'immigrazione nel popolare complesso di intrattenimento Treetown durante le partite della Coppa del mondo chiedevano agli avventori di fornire la prova del loro status legale nel paese. Le copie del proprio passaporto e timbro, anche su telefono, venivano accettate ma per chi aveva la sfortuna di non avere alcuna prova su di esse erano soggette a ulteriori azioni e controlli.

Nel frattempo, hanno avuto luogo anche incursioni quasi quotidiane nei bar e nelle discoteche di Pattaya con la richiesta agli avventori di esibire il passaporto e il timbro o una copia.

Per ora, la repressione degli overstay continua e l'Immigrazione ha ricordato a tutti i turisti e gli espatriati di avere sempre la prova del loro status legale nel Regno. Come detto, le copie sono accettate.

Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/