Quattro cuccioli di tigre per un costo stimato di due milioni di baht sequestrati nel nord-est della Thailandia da sospetti contrabbandieri di fauna selvatica

Thailandia nord-orientale –

Quattro cuccioli di tigre, che sono costati circa due milioni di baht, sono stati sequestrati a Mukdahan da sospetti contrabbandieri di fauna selvatica.

Gli ufficiali della polizia della Divisione per la repressione dei crimini ambientali e delle risorse naturali hanno dichiarato alla stampa di aver ricevuto una soffiata secondo cui un sospetto stava vendendo animali selvatici e li stava trasferendo tra la Thailandia e i paesi vicini.

Gli ufficiali hanno condotto un'operazione di puntura per acquistare quattro cuccioli di tigre dal sospetto chiamato Tanat Wongsarn, 63 anni. I cuccioli di tigre costano 500,000 baht ciascuno. Il sospetto ha scontato l'importo a 1,500,000 baht in totale.

Il sospetto ha incontrato gli agenti in una stazione di servizio a Mukdahan nella prima mattinata di ieri (15 novembreth). Il sospetto è arrivato con quattro cuccioli di tigre di circa due mesi. Il sospetto è stato arrestato e ha ammesso di aver comprato i cuccioli di tigre da gente del posto in Laos. È stato portato alla stazione di polizia di Mueang Mukdahan per ulteriori azioni legali.

I cuccioli di tigre sono stati portati sani e salvi alla Chulabhorn Wildlife Breeding Station a Si Sa Ket. Le tigri sono elencate in una specie in via di estinzione e un animale protetto della Thailandia.

=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

Aiutaci a sostenere The Pattaya News nel 2022!

Goong è un traduttore di notizie che ha lavorato professionalmente per diversi organi di informazione in Thailandia per molti anni e ha lavorato con The Pattaya News per tre anni. È specializzato principalmente in notizie locali per Pattaya, Chonburi e Phuket, con enfasi sulla traduzione dal tailandese all'inglese e lavorando come intermediario tra giornalisti e scrittori di lingua inglese. Originario di Nakhon Si Thammarat, ma vive a Phuket e Krabi tranne quando fa il pendolare tra i tre.