Il Covid-19 Center della Thailandia annuncia la fine del decreto di emergenza e lo scioglimento della CCSA, a partire dal 1 ottobre

nazionale –

L'assemblea generale del Center for Covid-19 Situation Administration (CCSA) di venerdì 23 settembre ha annunciato la fine del decreto di emergenza e lo scioglimento del CCSA, con effetto dal 1 ottobre.

Dopo oltre due anni di attuazione, il Decreto Emergenza comprensivo di tutti gli adempimenti, gli avvisi e le ordinanze che il Presidente del Consiglio e il Consiglio dei ministri avevano esercitato nelle loro competenze per dichiarare lo stato di emergenza sarà ufficialmente terminato a settembre 30.

Ciò, quindi, include la fine del comitato di lavoro del CCSA. Le raccomandazioni e i regolamenti contro la sorveglianza e il trattamento del Covid-19 saranno applicati secondo la legge sulle malattie trasmissibili in cui il Ministero della salute pubblica aveva recentemente dichiarato il Covid-19 come malattia monitorata.

Secondo il CCSA presieduto dal primo ministro ad interim Prawit Wongsuwan, il comitato di gabinetto discuterà principalmente compiti simili al CCSA per vari ministeri correlati dopo lo scioglimento, mentre la modifica della legge sulle malattie trasmissibili deve ora essere presa in considerazione dalla Camera dei rappresentanti.

Nel frattempo, si consiglia ancora al pubblico di continuare a indossare maschere facciali e di prendersi cura di se stesso, oltre a fare una vaccinazione boost se necessario.

Foto per gentile concessione del governo tailandese reale

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

Scrittore di notizie nazionali presso The Pattaya News. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.