La polizia per la protezione dei consumatori conduce una perquisizione nella casa del proprietario del ristorante giapponese "Daruma" a Bangkok per la raccolta di prove

FOTO: Matichon

Bangkok –

Funzionari della divisione di polizia per la protezione dei consumatori (CPPD) ieri mattina, 29 giugno, hanno condotto una perquisizione in una casa occupata dal proprietario del ristorante giapponese "Daruma", Metha Charingsuk, che ora è in custodia di polizia per accuse di frode.

La perquisizione ha fatto seguito a un mandato di perquisizione, emesso dal tribunale provinciale di Phra Khanong, per esaminare la residenza di Metha a Soi Seree Villa 2 nel distretto di Prawet a Bangkok.

Il proprietario del ristorante è stato arrestato all'aeroporto di Suvarnabhumi e condannato la scorsa settimana alla detenzione senza cauzione dal tribunale penale thailandese dopo essere stato accusato di aver frodato migliaia di proprietari, dipendenti e clienti di filiali Daruma, causando la chiusura di tutte le 27 filiali e danni per un valore di oltre 100 milioni di baht.

All'arrivo sono stati trovati parcheggiati all'interno della casa un Porche e un camioncino. La ricerca è ancora in corso e la polizia non ha rivelato in modo specifico cosa stessero cercando al momento della stampa.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.