Il franchisor di ristoranti giapponesi "Daruma" arrestato all'aeroporto di Suvarnabhumi in Thailandia per l'accusa di frode dopo essere tornato dall'estero

Bangkok –

Il franchisor del ristorante giapponese "Daruma" è stato arrestato all'aeroporto internazionale di Suvannabhumi questa mattina, 22 giugno, mentre sarebbe tornato dall'estero.

Metha Charingsuk, 42 ​​anni, è stata ricercata dalla polizia reale tailandese in seguito essere accusato di aver frodato migliaia di proprietari di filiali, dipendenti e clienti di Daruma, causando la chiusura di tutte le 27 filiali e danni per un valore di oltre 100 milioni di baht.

Metha è stata immediatamente portata alla divisione di polizia per la tutela dei consumatori per ulteriori indagini. Il tenente generale Jirapob Phuridet, comandante della polizia investigativa centrale, ha affermato che l'interrogatorio sarebbe proseguito prima di annunciare l'arresto e riferire l'indagine alla stampa in qualsiasi momento.

Secondo la polizia, il proprietario del ristorante era volato a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, il 16 giugno ed è appena tornato in Thailandia questa mattina.

Secondo quanto riferito, Metha ha negato la maggior parte delle accuse e delle accuse a tarda sera, ma il suo caso sarà inoltrato ai tribunali thailandesi appropriati.

Foto per gentile concessione: INN News

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.