I buoi cerimoniali predicono un'agricoltura prospera e un'economia fiorente alla cerimonia dell'aratura reale a Bangkok

Bangkok –

Due buoi sacri stavano mangiando fagioli ed erba e bevendo acqua e liquori alla cerimonia dell'aratura reale organizzata questa mattina al Sanam Luang di Bangkok, il 13 maggio, predicendo che la stagione della coltivazione del riso di quest'anno in Thailandia sarà prospera e l'economia migliorerà.

La cerimonia è stata presieduta da Sua Maestà il Re e Sua Maestà la Regina e si è svolta per la prima volta in due anni dopo la pandemia globale di Covid-19.

La cerimonia è iniziata alle 8:19. con i buoi che aravano un solco sul terreno cerimoniale prima che i funzionari iniziassero a spargere semi di riso, a simboleggiare l'inizio della stagione della coltivazione.

Ai buoi sono stati poi offerti nove tipi di cibo e bevande su un vassoio per una tradizionale cerimonia di interpretazione dell'agricoltura. La selezione di acqua, fagioli ed erba era interpretata come abbondante pioggia e scorte di cibo, mentre il liquore significava un comodo trasporto, un fiorente commercio internazionale e un'economia prospera.

Anche il segretario permanente dell'agricoltura Thongplew Kongjun, in qualità di Signore dell'aratura della cerimonia, ha ricevuto tre pezzi di stoffa di diverse lunghezze e ha selezionato il pezzo di stoffa più corto, prevedendo che ci sarà un po' più di pioggia nel paese e le colture di riso sugli altipiani saranno essere fertile, mentre quelli dei terreni più bassi possono subire dei danni o non essere abbondanti.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

Scrittore di notizie nazionali presso The Pattaya News. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.