Il Consiglio dei consumatori della Thailandia sollecita il ritardo nell'aumento della tariffa carburante (Ft), respinge "l'uso dell'aria condizionata in meno" come soluzione

FOTO: Prachachat

Bangkok –

Il Consiglio dei consumatori della Thailandia (TCC) ieri, 21 marzo, ha inviato una lettera al ministro dell'Energia, esortando il ministero a ritardare l'aumento della tariffa del carburante (Ft) nel prossimo periodo maggio-agosto.

Ciò ha fatto seguito all'annuncio della scorsa settimana da parte della Energy Regulatory Commission (ERC) di un aumento della bolletta elettrica a 23.38 per unità, a partire da maggio. La precedente copertura della storia può essere trovata qui:

Tariffa carburante (Ft) in Thailandia aumenterà per la prima volta a 4 baht per kilowatt a causa della guerra Russia-Ucraina

Il membro della sottocommissione del Consiglio Rosana Tositrakul ha rivelato dopo la presentazione della lettera al ministro dell'Energia Supattanapong Punmeechaow che il Consiglio ha chiesto al ministero di sospendere e considerare la revisione dell'aumento di Ft in maggio-agosto che aumenterebbe tutti i prezzi dell'elettricità a 4 baht per unità, considerato il più alto in thailandese storia.

Rosana ha affermato che il problema degli alti costi dell'elettricità nel Paese non è il risultato della guerra Russia-Ucraina in corso né l'aumento dei prezzi del gas naturale come sostenuto dal governo. Ma era piuttosto la pianificazione della produzione di energia elettrica in Thailandia che, secondo la sua dichiarazione, era un'eccessiva sicurezza energetica e probabilmente sarebbe stata a favore dell'investimento delle attività elettriche.

FOTO: Pubblica oggi

Ha detto: “Ciò ha portato a riserve di energia eccessive o al sovraccarico delle centrali elettriche nel sistema. Attualmente, la Thailandia ha una capacità totale di generazione di energia di 46,136.4 megawatt ma ha il più alto consumo di elettricità di soli circa 30,000 megawatt all'anno nel 2019-2021. Una capacità riservata raggiungeva il 50%, mentre una capacità di backup adeguata dovrebbe essere solo di circa 15 per cento."

"Il governo ha continuato a trascurare l'accumulo e la produzione di energia in eccesso poiché ha ancora acquistato l'elettricità da due dighe elettriche in Laos a una tariffa di acquisto di 2.8432 e 2.9179 baht per unità, che è superiore alla tariffa base dell'EGAT (Electricity Generating Authority of Thailand) . E quel costo è l'onere del FT del pubblico".

Per quanto riguarda l'aumento della bolletta elettrica, il Il governo thailandese aveva suggerito al pubblico di limitare l'aria condizionata e l'uso di altri apparecchi elettrici che avevano suscitato critiche da parte dei social media e dei politici dell'opposizione.

Fino a ieri, il portavoce del governo Thanakorn Wangboonkongchana ha contestato le lamentele del leader del partito Thai Srang Thai Sudarat Keyuraphan secondo cui il suggerimento di accendere un'aria condizionata a 27 gradi Celsius con un ventilatore fosse praticamente utile in termini di risparmio sui costi dell'elettricità. L'articolo completo può essere osservato qui:

Il governo thailandese suggerisce di limitare l'uso dell'aria condizionata per risparmiare sui costi dell'elettricità a seguito dell'aumento dei costi, provoca controversie tra i politici

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguici su Facebook

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.