Minor International, importante gruppo di ospitalità, esorta il governo thailandese ad abbandonare le restrizioni sugli alcolici come i tempi di chiusura anticipata e a riportare il Test and Go per incoraggiare il turismo

Bangkok -

Minor International Public Company Limited, un importante gruppo privato di ospitalità in Thailandia, ha presentato una lettera aperta indirizzata al primo ministro Prayut Chan-O'Cha, sollecitando il governo a sollevare l'attuale orario restrittivo per bere alcolici fissato alle 9 PM nelle zone turistiche, a reimplementare lo schema turistico "Test&Go", a smettere di costringere i turisti negli ospedali se positivi al Covid-19 ma lievi o asintomatici, e a liberarsi del Thailand pass e sostituirlo con un semplice controllo vaccinale pre-volo e un test covid.

Secondo la lettera, il presidente della compagnia William Ellwood Heinecke ha dichiarato che il governo dovrebbe considerare un approccio pragmatico per bilanciare il modo di mantenere le imprese e l'economia mentre si trova un modo per vivere con il nuovo mutante Omicron del virus.

La chiusura delle frontiere internazionali provoca più danni che benefici, soprattutto quando la trasmissione locale della nuova variante Omicron era già diffusa internamente in Thailandia e sembrava essere lieve per la maggior parte delle persone, secondo il signor Heinecke. La dichiarazione ha anche menzionato la raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, affermando che la chiusura delle frontiere è inefficace, e la Thailandia dovrebbe seguire altri paesi europei e sudamericani in termini di rilassamento delle restrizioni di viaggio alle regole di ingresso pre-pandemiche per incoraggiare il turismo.

Nella dichiarazione si legge: "Inoltre, il sistema di pre-approvazione del Thailand Pass ha superato la sua utilità, essendo servito più come un ostacolo ai visitatori che come una salvaguardia della salute pubblica, anche l'assicurazione obbligatoria e la pre-prenotazione degli hotel è un ostacolo al turismo come dimostrato dal resto del mondo. Questo non è necessario oggi".

"Al suo posto, suggerisco una semplice prova pre-partenza di vaccinazione e test RT-PCR, come richiesto dalla maggior parte delle nazioni e delle compagnie aeree".

"La ripresa dei programmi Test & Go o Sandbox in tutti i mercati turistici è preferibile. Ogni ospite che arriva e risulta positivo al test dovrebbe essere autorizzato a self-quarantena nel loro hotel di scelta".

Per quanto riguarda i programmi sandbox per il turismo, l'espansione delle destinazioni per includere le isole Surat Thani, Krabi e Phangnga è stato un buon passo nella giusta direzione, ma l'ulteriore roll out in più province (per esempio, Chonburi e turismo-reliant Pattaya) sarebbe ancora meglio".

"Noi della comunità imprenditoriale siamo ansiosi di lavorare a fianco del vostro governo e di sostenere gli sforzi per superare questa nuova ondata di COVID-19. Sono fiducioso che con un approccio equilibrato possiamo mantenere le nostre imprese aperte e l'economia in movimento, e allo stesso tempo trovare un modo per vivere con questo virus".

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguiteci su Facebook

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!