Un norvegese presenta una denuncia alla polizia di Sattahip contro la sua "ragazza" cambogiana dopo essere stato presumibilmente derubato di quasi 200.000 baht per false promesse di matrimonio

Chonburi -

Un cittadino norvegese, 55 anni, ha presentato una denuncia agli investigatori della stazione di polizia di Sattahip a Chonburi contro la sua "fidanzata" cambogiana che lo avrebbe defraudato di quasi 200.000 baht, sostenendo che stava prendendo i suoi soldi per organizzare i documenti per il matrimonio all'ambasciata norvegese.

L'uomo, il cui nome completo è stato trattenuto e sarà indicato solo come Kyrie, ha detto ai funzionari di Sattahip che ha incontrato la sua ragazza, Sreem-mom, che è cambogiana ma lavora e vive a Chonburi, per la prima volta di persona nel Bang Saray Subdistrict alla fine del 2019 dopo aver iniziato a costruire una relazione sulle piattaforme di social media in precedenza.

Hanno iniziato una relazione romantica in seguito e hanno promesso di sposarsi in Norvegia. Lui è poi tornato in patria all'inizio del 2020, tuttavia, il Coronavirus Covid-19 aveva iniziato a diffondersi in tutto il mondo, rendendolo incapace di tornare in Thailandia. Così, entrambi hanno dovuto iniziare una relazione a distanza tramite videochiamate per quasi due anni.

Durante questo periodo, Sreem-mamma gli avrebbe detto di trasferire denaro per aiutarla, un totale di circa 1.000 baht per ogni volta che chiamavano, sostenendo che il denaro sarebbe stato utilizzato per organizzare i documenti di matrimonio presso l'ambasciata di Norvegia. L'importo totale era di quasi 200.000 baht, secondo la sua dichiarazione.

Il mese scorso, dicembre del 2021, Kyrie è finalmente riuscito a tornare in Thailandia dopo quasi due anni attraverso il programma Test and Go (che da allora è stato sospeso a causa della variante Omicron Covid-19) e secondo quanto riferito le ha chiesto di incontrarlo a Bang Saray Beach dove si sono incontrati per la prima volta, in cui lei è apparsa d'accordo....ma non si è presentata. In seguito ha scoperto che Sreem-mamma lavorava come assistente cuoco in un ristorante nel sottodistretto di Bang Saray e che ora aveva una relazione romantica con un altro straniero. Quando le è stato chiesto delle promesse di matrimonio e di tutti i soldi che ha trasferito, lei si è rifiutata di parlare con lui e lo ha ignorato.

La vittima maschile ha poi deciso di denunciare l'incidente agli agenti di polizia competenti e di assumere un avvocato. Il suo avvocato, Prateep Nakbangkerd, ha detto ai media locali che presentare queste denunce può portare giustizia e può essere un caso di studio per gli stranieri che vivono in Thailandia e che sono stati truffati e hanno mentito.

Il caso, secondo i funzionari di Sattahip, sarà investigato e trattato attraverso il sistema legale thailandese.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguiteci su Facebook

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!