La Thailandia sospende le esportazioni di carne di maiale e di maiale per tre mesi per aiutare a risolvere l'impennata dei prezzi

Nazionale -

La Gazzetta Reale tailandese questa settimana ha annunciato la sospensione temporanea delle esportazioni di carne di maiale e di maiale per tre mesi per frenare l'offerta insufficiente e il prezzo significativamente crescente della carne di maiale nel Regno.

A causa del declino della produzione interna di carne di maiale che si traduce in un'offerta insufficiente per il consumo interno, il Comitato centrale dei prezzi dei beni e dei servizi, quindi, ha rilasciato una notifica per vietare temporaneamente l'esportazione di suini e carne di maiale fuori dal Regno in qualsiasi circostanza al fine di risolvere l'insufficiente consumo interno.

L'annuncio entrerà in vigore in tutte le zone del Regno per un periodo di tre mesi dal giorno della data dell'annuncio fino a nuovo avviso.

Questo segue le lamentele del pubblico dopo che molti ristoranti in Thailandia hanno iniziato a regolare i prezzi dei loro piatti a causa dell'aumento dei prezzi. Secondo i media locali, i prezzi della carne di maiale sono saliti fino a 250 baht al chilogrammo nei mercati. Ha iniziato a salire da circa 115 baht/chilogrammo da maggio 2021.

Abbiamo coperto le ragioni di questo, specialmente nella nostra regione natale di Chonburi, qui.

 

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguiteci su Facebook

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!