Gli imprenditori di Koh Samui sollecitano il governo thailandese a riconsiderare la sospensione del programma "Test&Go", Samui non è un "Sandbox"

Surat Thani -

Gli imprenditori di Koh Samui hanno esortato il governo thailandese a spiegare e riconsiderare la sospensione immediata del programma "Test&Go" e la limitazione delle aree "Sandbox" a una sola provincia, Phuket, con conseguente cancellazione di camere d'albergo tra i turisti stranieri che stavano già pianificando di visitare il paese.

La sospensione temporanea, effettiva dal 21 dicembre al 4 gennaio (che è solo una data di valutazione da parte del governo thailandese e non una garanzia di revoca del divieto), ha iniziato a influenzare la cancellazione delle camere d'albergo sull'isola, secondo gli imprenditori. Inoltre, ci sono state richieste di informazioni da parte dei turisti su come viaggiare a Koh Samui e sulla procedura di viaggio, perché l'annuncio non era chiaro.

Gli operatori commerciali locali avevano precedentemente iniziato a guadagnare ad un livello quasi stabile durante la riapertura del paese, dopo aver dovuto gestire le loro attività in assenza di turisti stranieri per più di un anno. Tuttavia, con l'annuncio della sospensione da parte del governo, gli operatori erano preoccupati che avrebbe influenzato la decisione dei turisti di viaggiare e avrebbe influenzato nuovamente il loro reddito.

Suparerk Thongsuk, presidente del Consiglio del Turismo di Surat Thani, ha espresso la sua opinione che in questo periodo dell'anno, molti turisti stranieri visitano la Thailandia per sfuggire al freddo e lo schema "Test&Go" sta andando bene dalla riapertura del paese. Ma la sospensione renderebbe difficile per i turisti visitare il paese e studiare di nuovo l'altro sistema. Questo causerebbe anche spese più alte per loro, dato che hanno bisogno di entrare in una quarantena sotto lo schema "Sandbox", in cui solo Phuket è ammissibile. (Un Sandbox è essenzialmente un programma per rimanere in una zona per almeno sette giorni con più test Covid-19 alloggiando in hotel qualificati. Prima della sospensione, più province erano Sandbox, chiamate anche zone BLU) Perché Koh Samui non è ammissibile come zona che si basa quasi interamente sul turismo?".

Egli ha dichiarato: "Vorremmo sottoporre la questione al Ministero degli Affari Esteri per creare una comprensione reciproca e chiarire la sospensione e la procedura per visitare il paese tra i visitatori stranieri. A questo proposito, il Consiglio del Turismo della provincia di Surat Thani ha anche sottoposto la questione al Centro Provinciale Covid-19 al fine di passare la questione al CCSA (Centro per l'amministrazione della situazione Covid-19) per l'esame."

In precedenza, i settori del turismo pubblico e privato a Chonburi la settimana scorsa hanno anche introdotto il piano per spingere Chonburi, in particolare Pattaya, ad aderire al progetto "Sandbox" per accogliere i turisti come Phuket dopo la cancellazione dello schema "Test&Go". La raccomandazione verrebbe anche inoltrata al Center for Covid-19 Situation Administration (CCSA) per ulteriori considerazioni. Al momento della stampa, non c'è stata alcuna risposta a questa proposta da parte del CCSA.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguiteci su Facebook

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!