Blue Canyon Phuket Golf Championship Rd 1 relazione, risultati: Catlin impressionante doma Canyon

Phuket, Thailandia, 25 novembre: John Catlin ha avuto l'onore di prendere il comando della clubhouse nel primo giro giocato sul Tour Asiatico in 20 mesi quando ha cardato un sette-under-par 65 nel US$1million Blue Canyon Phuket Championship oggi al Blue Canyon Country Club.

In un esultante primo giorno di ritorno per il Tour dopo un lungo periodo di incertezza causato dalla pandemia, l'americano ha sparato un round abbagliante composto da due aquile e tre birdie - sul famoso Canyon Course.

Chan Shih-chang della Cina-Taipei e il sudafricano Ian Snyman sono stati anche impressionati con 66 per sedersi al secondo posto, mentre il tailandese Phachara Khongwatmai ha sparato un 67.

Catlin è stato in forma ispirata negli ultimi tre anni - rivendicando quattro titoli dell'Asian Tour e tre vittorie dell'European Tour - e oggi ha dato un'altra lezione magistrale.

"Ho fatto alcuni lunghi, mi è capitato di giocare bene. E ho approfittato dei par cinque", ha detto il 31enne californiano.

Ha fatto l'eagling al par 5 della nona dopo aver fatto centro con un tiro di 30 piedi dopo un coraggioso secondo colpo con tre ferri e poi ha fatto l'eagling al par 5 della 15a dopo aver inchiodato un legno a nove piedi.

L'americano si è stabilito a Hua Hin, in Thailandia, quando ha giocato nel Tour Asiatico e questa settimana segna la prima volta che è tornato in ben oltre un anno.

"L'ultima volta che sono stato qui era nel maggio 2020. Ci si sente benissimo, come ho detto negli ultimi quattro anni si sente come una seconda casa", ha aggiunto.

Si è fatto un nome per la prima volta vincendo tre volte sul Tour Asiatico nel 2018, seguito da un altro nel 2019; e da allora ha ottenuto un riconoscimento globale con tre vittorie in Europa.

Chan è stato anche in forma prolifica di recente, registrando quattro vittorie nel suo circuito nazionale. È stato anche secondo in Yeangder TPC della scorsa settimana - un evento normalmente giocato sull'Asian Tour, ma che quest'anno non è stato giocato a causa del covid.

"È passato così tanto tempo dall'ultima volta che siamo venuti a giocare. Sono davvero eccitato questa settimana. Ho giocato bene a casa e le competizioni hanno mantenuto il mio gioco in forma", ha detto Chan, che ha vinto due volte sull'Asian Tour nel 2016.

"Mia moglie ha dato alla luce mio figlio sei mesi fa. È stato un bene che io abbia potuto passare del tempo con loro a casa durante la pandemia. Ma ora, è il momento di lavorare di nuovo duramente".

Cinque giocatori hanno sparato 68: il tailandese Sadom Kaewkanjana, gli indiani Shiv Kapur e S. Chikkarangappa, l'americano Paul Peterson e Sihwan Kim dalla Corea.

Un totale di nove giocatori non sono stati in grado di finire il round a causa della cattiva luce.

Il Blue Canyon Phuket Championship di questa settimana sarà seguito dal Laguna Phuket Championship la prossima settimana al Laguna Golf Phuket.

Entrambi gli eventi di Phuket vantano un montepremi di US$1milioni e saranno seguiti da due eventi in programma a Singapore a gennaio che porteranno alla conclusione della stagione 2020-21.

Punteggi dopo il primo round del Blue Canyon Phuket Championship che si sta giocando sul campo par 72, 7257 Yards Blue Canyon CC (am - denota un dilettante):
65 - John Catlin (USA).
66 - Chan Shih-chang (TPE), Ian Snyman (RSA).
67 - Phachara Khongwatmai (THA).
68 - Shiv Kapur (IND), Paul Peterson (USA), Sadom Kaewkanjana (THA), S Chikkarangappa (IND), Sihwan Kim (USA).
69 - Scott Hend (AUS), Mathiam Keyser (RSA), Honey Baisoya (IND), Karandeep Kochhar (IND), Ben Leong (MAS), Dodge Kemmer (USA), Justin Quiban (PHI), Danthai Boonma (THA), Viraj Madappa (IND), Wade Ormsby (AUS), Joohyung Kim (KOR), Bjorn Hellgren (SWE), Raththee Sirithanakunsak (THA).
70 - Berry Henson (USA), Veer Ahlawat (IND), Ajeetesh Sandhu (IND), Heungchol Joo (KOR), Panuphol Pittayarat (THA), Doyeob Mun (KOR), Wolmer Murillo (VEN), Bio Kim (KOR), Kasidit Lepkurte (THA), Sarit Suwannarut (THA), S.S.P Chawrasia (IND), Pawin Ingkhapradit (THA), Chapchai Nirat (THA), Chang Wei-lun (TPE), Nitithorn Thippong (THA), Taehoon Ok (KOR), Ryan Lumsden (SCO).
71 - Zach Bauchou (USA), Richard T. Lee (CAN), Miguel Tabuena (PHI), Prom Meesawat (THA), Pavit Tangkamolprasert (THA), Naras Luangphetcharaporn (THA), Suttijet Kooratanapisan (THA), Chonlatit Chuenboonngam (THA), Khalin Joshi (IND), Thaya Limpipolpaibul (THA), Kosuke Hamamoto (THA), Micah Lauren Shin (USA), Ratchanon Chantananuwat (am, THA), Siddikur Rahman (BAN), Yoseop Seo (KOR), Piya Sawangarunporn (THA), Jeev Milkha Singh (IND), Hein Sithu (MYN), Poom Pattaropong (THA).
72 - Bongsub Kim (KOR), Ratchapol Jantavara (THA), Ben Campbell (NZL), Itthipat Buranatanyarat (THA), Suradit Yongcharoenchai (THA), Sungho Lee (KOR), Waris Manthorn (THA), Trevor Simsby (USA), Jarin Todd (USA), Sam Brazel (AUS), Pannakorn Uthaipas (THA), Kwanchai Tannin (THA), Seung Park (KOR), Wang Wei-hsuan (TPE), Dongeun Kim (KOR), Nopparat Panichphol (THA), Aman Raj (IND).
73 - Aadil Bedi (IND), Galven Green (MAS), Sangchai Kaewcharoen (THA), Newport Laparojkit (THA), Sarun Sirithon (THA), Witchayapat Sinsrang (THA), Rory Hie (INA), Travis Smyth (AUS), Andrew Martin (AUS), Byungjun Kim (KOR), Tirawat Kaewsiribandit (THA), Poosit Supupramai (THA), Kammalas Namuangruk (THA).
74 - Thanpisit Omsin (THA), Chanat Sakulpolphaisan (THA), Adilson Da Silva (BRA), Will Heffernan (AUS), Steve Lewton (ENG), Chanachok Dejpiratanamongkol (THA), Chaiphat Koonmark (THA), Sattaya Supupramai (THA), Christoffer Baumann (SWE), Kevin Phelan (IRL).
75 - Denwit Boriboonsub (THA), Vanchai Luangnitikul (THA), Koh Deng Shan (SIN), Jazz Janewattananond (THA), Gavin Green (MAS), Nirun Sae-Ueng (THA), Nicholas Fung (MAS), Ben Eccles (AUS), Charng-Tai Sudsom (THA), Curtis Knipes (ENG), Antonio Lascuna (PHI), Rattanon Wannasrichan (THA), Shinichi Mizuno (JPN).
76 - Poom Saksansin (THA), Rashid Khan (IND), Jake Higginbottom (AUS), Othman Almulla (KSA), Shergo Al Kurdi (JOR), Settee Prakongvech (THA), David Langley (ENG), Cory Crawford (AUS), Peradol Panyathanasedh (THA), Pawat Prachoomsrisakul (THA), Atiruj Winaicharoenchai (THA).
77 - Pasavee Lertvilai (THA), Udayan Mane (IND), Janne Kaske (FIN), Amir Nazrin (MAS).
78 - Saud Alsharif (am, KSA), Danny Masrin (INA).
79 - Yikeun Chang (KOR), Sungyeol Kwon (KOR).
81 - Abdulrahman Almansour (am, KSA), Faisal Alsalhab (am, KSA), Lionel Weber (FRA).
82 - Donlaphatchai Niyomchon (THA).
91 - David Gleeson (AUS).

Informazioni sul tour asiatico

Come organismo ufficiale per il golf professionale in Asia, l'Asian Tour guida lo sviluppo del golf professionale in tutta la regione, migliorando le carriere dei suoi membri e mantenendo un impegno per l'integrità del gioco. L'Asian Tour, attraverso la sua appartenenza alla Federazione Internazionale dei Tour PGA, è l'unico tour di golf professionale pan-asiatico riconosciuto in Asia. Il Tour è ufficialmente riconosciuto dall'Official World Golf Ranking e fornisce ai suoi eventi preziosi punti di classifica per i partecipanti per essere riconosciuti sulla scena mondiale. È anche un affiliato di The R&A. I partner del Tour includono Rolex (cronometrista), Habitat for Humanity (partner per lo sviluppo sostenibile), Titleist (web partner) e FootJoy (fornitore del Tour). La sede aziendale dell'Asian Tour si trova a Sentosa, che è la sede dell'Asian Golf mentre il Sentosa Golf Club fa parte di una rete esclusiva di proprietà sotto l'Asian Tour Destinations. Il Tour ha anche un ufficio a Kuala Lumpur, Malesia.

Il precedente è un comunicato stampa pubblicato con il pieno permesso e l'autorizzazione dell'organizzazione (o delle organizzazioni) elencate nel materiale PR e di TPN media. Le dichiarazioni, i pensieri e le opinioni delle organizzazioni coinvolte nel comunicato stampa sono interamente di loro proprietà e non rappresentano necessariamente quelle di TPN media e del suo staff.