La settimana in Thailandia: Gli operatori dell'industria della vita notturna e dei bar fanno ulteriore pressione sul governo per aprire i loro locali, e altro ancora

Ecco uno sguardo in alto NAZIONALE Storie, scelte dal nostro Pattaya News/TPN National team, della scorsa settimana, dal 15 al 21 novembre, con alcuni commenti. Non sono in un particolare livello di importanza, ma sono elencati nell'ordine della data di pubblicazione.

1. Il primo ministro visita Krabi per la riunione di gabinetto mobile per le misure di stimolo al turismo nella Thailandia meridionale

Il primo ministro thailandese aveva trascorso la sua visita di due giorni a Krabi la scorsa settimana principalmente per partecipare a una riunione con le autorità locali riguardo ai bilanci del turismo per le regioni meridionali. Nel frattempo, lui e i suoi comitati di gabinetto mobili sono stati anche visti scattare felicemente foto e indossare abiti locali mentre visitavano le attrazioni turistiche, suscitando migliaia di commenti da parte degli utenti dei social media thailandesi.

Il primo ministro visita Krabi per la riunione di gabinetto mobile per le misure di stimolo al turismo nella Thailandia meridionale

2. Solo 56 viaggiatori internazionali, con un obiettivo del quarto trimestre di 100.000, arrivano a Hua Hin finora dal primo giorno di riapertura della Thailandia

Non solo Pattaya, ma la tendenza dei viaggiatori interni dopo la riapertura del paese in altre popolari attrazioni turistiche come Hua Hin non è anche favorevole per l'ospitalità nazionale e i settori del turismo, dato che solo 56 arrivi sono stati riportati dal primo giorno della riapertura il 1 novembre. I consulenti dell'Associazione del Turismo Hua Hin-Cha-am hanno previsto che le probabili ragioni sono state il tasso di infezione in Thailandia, che ha reso il paese elencato come il paese ad alto rischio per molti altri paesi in tutto il mondo, il continuo divieto legale di intrattenimento e locali notturni che sono popolari con i turisti, e la complicazione dei requisiti delle misure di viaggio così come una "quarantena" obbligatoria all'arrivo in un hotel in attesa dei risultati negativi del test Covid-19, che potrebbe essere fino a un giorno.

Solo 56 viaggiatori internazionali, con un obiettivo del quarto trimestre di 100.000, arrivano a Hua Hin finora dal primo giorno di riapertura della Thailandia

3. La Corte costituzionale della Thailandia giudica legittima la sezione 1448 sui matrimoni eterosessuali, i gruppi per i diritti LGBTQ "delusi"

La sentenza ha seguito una petizione presentata da una coppia LGBTQ al Tribunale Centrale per i Minori e la Famiglia, chiedendo la registrazione del matrimonio di una persona LGBTQ all'inizio di quest'anno. La petizione è stata inoltrata alla Corte Costituzionale, chiedendo loro di considerare se la sezione 1448 del Codice Civile e Commerciale sia costituzionale o meno. La decisione di legalizzare i matrimoni eterosessuali, quindi, potrebbe essere una grande battuta d'arresto per molti gruppi di attivisti LGBTQ thailandesi, deludendo i sostenitori LGBTQ thailandesi a livello nazionale. In breve, la decisione significa che la Corte costituzionale ha stabilito che il matrimonio è attualmente legale solo tra un uomo e una donna, in base alla legge thailandese attuale. L'attenzione ora si rivolge alla creazione e al cambiamento di nuove leggi, ma questo sarà probabilmente un processo lungo e difficile.

La Corte costituzionale della Thailandia giudica legittima la sezione 1448 dei matrimoni eterosessuali, i gruppi per i diritti LGBTQ "delusi"

4. Gruppi multipli di proprietari e operatori prominenti dell'industria dei bar e della vita notturna fanno ancora più pressione su CCSA, il governo, per invertire l'attuale decisione di chiusura

Due gruppi di operatori di locali di intrattenimento hanno presentato una petizione ai funzionari del governo per considerare la possibilità di modificare la loro recente decisione di tenere le loro attività chiuse dopo il nuovo anno fino al 16 gennaio, poiché sono stati colpiti dalla continuazione degli ordini di chiusura per quasi due anni. Hanno anche sollecitato rimedi finanziari se il governo non è riuscito ad accelerare la riapertura. Nel frattempo, i rappresentanti di un altro gruppo simile hanno anche discusso con il capo del comitato del Center for Covid-19 Situation Administration lo stesso giorno, che ora ha potenzialmente portato alla ridiscussione di questo argomento nella prossima riunione generale del CCSA con il primo ministro, forse questa settimana.

Gruppi multipli di proprietari e operatori di spicco dell'industria dei bar e della vita notturna esercitano ulteriori pressioni su CCSA e sul governo per invertire la decisione di chiusura

 

E questo è tutto per questa settimana. Grazie come sempre per aver letto il Pattaya News/TPN News!

Psst....vuoi vedere di più? Guarda il nostro TikTok qui

Avviso su Facebook per l'UE! Devi effettuare il login per visualizzare e pubblicare i commenti su FB!