Thai Covid-19 Center per considerare la cancellazione della RT-PCR per i test ATK tra i turisti completamente vaccinati da paesi a basso rischio in dicembre

Nazionale -

Il Center for Covid-19 Situation (CCSA) sta pensando di considerare la cancellazione dei test RT-PCR all'arrivo e la loro sostituzione con test ATK tra i visitatori completamente vaccinati che viaggiano da 63 paesi a basso rischio, come proposto dall'Autorità per il Turismo della Thailandia (TAT) in una riunione generale ieri, 12 novembre.

Yuthasak Supasorn, governatore dell'Autorità per il Turismo della Thailandia (TAT), ha rivelato alla stampa prima della riunione che il Dipartimento avrebbe proposto il cambiamento dal test RT-PCR al test ATK per i turisti stranieri che sono stati completamente vaccinati e hanno viaggiato da 63 paesi a basso rischio nell'ambito del programma Test & Go, oltre ad alleggerire le regole del contatto ravvicinato ad alto rischio (HRC).

FOTO: Thansettakij

La proposta aveva lo scopo di accorciare il tempo per i risultati del test Covid-19. Secondo il governatore, il processo RT-PCR di ogni arrivo richiede normalmente almeno 6 ore, il che richiede ai viaggiatori in arrivo di prenotare e rimanere nel loro alloggio SHA+ per almeno 1 giorno per aspettare i risultati. TPN media nota, tuttavia, che alcune persone hanno riportato tempi di attesa di oltre 24 ore e che i tempi di arrivo potrebbero variare notevolmente a seconda degli orari di arrivo e dell'hotel/ospedale utilizzato.

Il TAT prevede invece di introdurre l'uso di un kit di test ATK per tutti gli arrivi completamente vaccinati da paesi a basso rischio per abbreviare il processo ed essere più conveniente. Tuttavia, le approvazioni dipenderanno dalle decisioni del National Communicable Disease Control Board e del CCSA, presieduto dal primo ministro.

Durante il briefing stampa della CCSA di oggi, il portavoce Taweesilp Visanuyuthin ha annunciato che la CCSA considererà la questione come proposto dal TAT. L'esame inizierà a dicembre e potrebbe portare all'attuazione ufficiale nello stesso mese.

Il TAT aveva voluto il cambiamento immediatamente, ma il dottor Taweesilp ha insistito che ci sarebbe stato bisogno di tempo per considerare la richiesta e che la CCSA aveva bisogno di rivedere più dati riguardo alla decisione. Un cambiamento, tuttavia, allevierebbe le preoccupazioni di molti visitatori di trascorrere una notte obbligatoria in un hotel SHA+ obbligatorio e alcune paure di risultare positivi all'arrivo. Il cambiamento consentirebbe anche a coloro che arrivano nel paese la libertà di andare immediatamente dove desiderano invece di aspettare in un hotel per i risultati.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Hai bisogno di un'assicurazione Covid-19 per il tuo prossimo viaggio in Thailandia? Clicca qui.

Seguiteci su Facebook

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!