La settimana delle notizie sulla Thailandia: La Thailandia ora riapre, il vaccino Moderna arriva, il premier thailandese incontra i leader mondiali a Glasgow e altro ancora

Ecco uno sguardo in alto NAZIONALE Storie, scelte dal nostro team di Pattaya News/TPN National, dalla scorsa settimana, dal 1 al 7 novembre, con alcuni commenti. Non sono in un particolare livello di importanza, ma sono elencati nell'ordine della data di pubblicazione.

1. Il primo lotto di 560.000 dosi di vaccini Moderna arriva in Thailandia la scorsa settimana

Il primo lotto di vaccini Moderna Covid-19 è finalmente arrivato per coloro che si sono registrati e hanno pagato negli ospedali privati disponibili dopo precedenti ritardi. Secondo l'Associazione degli ospedali privati, il lotto sarà distribuito alla Società della Croce Rossa Thailandese, all'ospedale Siriraj, all'ospedale Ramathibodi e agli ospedali privati registrati. Ogni ospedale riceverà inizialmente il 10% della quantità totale di vaccini prenotati a causa della quantità limitata.

Il primo lotto di 560.000 dosi di vaccini Moderna arriva oggi in Thailandia

2. Il premier thailandese promette di aumentare l'attenzione sulla risoluzione dei problemi del cambiamento climatico in Thailandia durante la conferenza COP26, incontra i leader mondiali

Il primo ministro thailandese si è unito alla conferenza sul cambiamento climatico COP26 con i leader mondiali a Glasgow la scorsa settimana e ha tenuto un discorso in thailandese in cui ha affermato che la Thailandia ha superato l'obiettivo di ridurre i gas serra ed è disposta a superare i problemi climatici secondo gli obiettivi e gli standard internazionali. Ha anche salutato e avuto una breve conversazione con molti leader mondiali, suscitando commenti sia positivi che negativi sui social media thailandesi riguardo alla sua postura e alla sua scarsa capacità di parlare inglese.

Il premier thailandese promette di aumentare l'attenzione sulla soluzione dei problemi del cambiamento climatico in Thailandia durante la conferenza COP26, incontra i leader mondiali

3. I partiti politici di opposizione e di coalizione esprimono le loro posizioni sulla controversa proposta di emendamento "lésé majéste".

La discussione sulla controversa modifica della legge è sorta dopo che il partito di opposizione "Pheu Thai" ha dichiarato che avrebbe proposto un emendamento alla legge "lésé majéste", nota anche come legge 112, all'ordine del giorno della prossima riunione parlamentare. L'idea ha ricevuto il sostegno di molti attivisti pro-democrazia, così come del prominente partito di opposizione 'Move Forward' e della fondazione 'Progressive Movement', guidata da Thanathorn Juangroongruangkit, poiché credevano che questo potesse essere l'inizio della fine del conflitto sociale in Thailandia.

Tuttavia, senza dubbio, tutti i partiti della coalizione, compreso il primo ministro, si erano fortemente opposti a qualsiasi emendamento o abolizione della legge in tutti gli aspetti, dicendo che il cambiamento può influenzare la monarchia e la stabilità del paese. Inoltre, alcuni di coloro che originariamente avevano dichiarato di sostenere un emendamento hanno fatto un passo indietro o hanno fatto un'inversione di marcia nel corso della settimana, soprattutto dopo che alcuni importanti leader dell'opposizione hanno dichiarato di essere contrari a un emendamento e temevano che avrebbe ulteriormente diviso la società.

I partiti politici di opposizione e di coalizione esprimono le loro posizioni sulla controversa proposta di emendamento "lésé majéste".

4. Tre istituzioni educative in Thailandia temporaneamente chiuso dopo sospetto Covid-19 cluster e infezioni trovato poco dopo la riapertura

Le scuole di Lampang, Prachinburi e Mukdahan sono state temporaneamente chiuse poco dopo che un gruppo di studenti è stato trovato con infezioni da Covid-19. L'area più preoccupante è stata quella di Mukdahan, dove migliaia di insegnanti e studenti sono stati isolati durante la notte nella scuola dopo che circa 40-70 possibili infezioni da Covid-19 sono state trovate positive tramite il test ATK. Tuttavia, nessuna delle infezioni è stata dimostrata positiva dopo essere stata testata con RT-PCR negli ospedali da campo, e i risultati del test ATK sono stati dimostrati falsi. Tutti gli isolati sono stati poi autorizzati a lasciare la zona.

L'incidente ha portato a una grande discussione sui social media thailandesi riguardo alle procedure quando un caso di Covid-19 viene trovato nelle scuole, con molti che affermano che reazioni "istintive" come la messa in quarantena o la chiusura di intere scuole non è il modo di andare avanti.

Tre istituzioni educative in Thailandia temporaneamente chiuso dopo sospetto Covid-19 cluster e infezioni trovato poco dopo la riapertura

5. Solo 10 viaggiatori internazionali trovati infettati da Covid-19 al loro arrivo in Thailandia dalla riapertura, rapporti del ministero della salute pubblica

Questa è forse una cosa positiva da sentire finora dopo la riapertura. Solo 10 su un totale di 13.229 turisti, a partire dal 4 novembre, sono risultati positivi alla malattia con un test RT-PCR al momento dello sbarco al confine thailandese, il che rappresenta un tasso di infezione dello 0,08% di tutti i visitatori. La prima settimana di riapertura del paese sembrava andare bene finora. Tuttavia, alcuni arrivi stanno incontrando lunghi tempi di attesa per i risultati dei test e la revisione dei documenti all'aeroporto. Inoltre, ci sono state molteplici segnalazioni di problemi con l'applicazione del Thailand Pass per chiedere di entrare nel paese, anche se i funzionari danno la colpa di molti di questi problemi a "errori dell'utente".

Solo 10 viaggiatori internazionali trovati infettati da Covid-19 al loro arrivo in Thailandia dalla riapertura, rapporti del ministero della salute pubblica

E questo è tutto per questa settimana. Grazie come sempre per aver letto il Pattaya News/TPN News!

Psst....vuoi vedere di più? Guarda il nostro TikTok qui