WEBINAR PER DISCUTERE DI SOLUZIONI INNOVATIVE PER AFFRONTARE IL BIOFOULING NELLA REGIONE DELL'ASEAN

MANILA, FILIPPINE-Partnerships in Environmental Management for the Seas of East Asia (PEMSEA) ospiterà un webinar dal vivo via Zoom su "Biofouling: Sforzi regionali e soluzioni innovative" su 11 novembre 2021, dalle 14:00 alle 17:00 (ora della Cambogia, GMT+7) come parte di una serie di collaborazioni o sessioni di condivisione delle conoscenze in vista del 2021 Congresso dei mari dell'Asia orientale (EAS) che avviene in dicembre. 

Il webinar, organizzato in collaborazione con il Istituto coreano di scienza e tecnologia oceanica (KIOST) e il Organizzazione marittima internazionale (IMO)La conferenza sarà caratterizzata da presentazioni di esperti di biofouling e leader dell'industria nel settore marittimo. Ha anche lo scopo di condividere le informazioni esistenti sulle soluzioni innovative e le aree di cooperazione nell'industria marittima per combattere il biofouling; così come fare luce sulle caratteristiche biologiche e chimiche del biofouling e sugli impatti economici delle specie acquatiche invasive (IAS) trasferite dal biofouling.

Riferendosi all'accumulo graduale di specie trasportate dall'acqua sulle strutture sommerse, il biofouling può apparire come un processo naturale innocuo. Tuttavia, per le navi e altre strutture, questi organismi possono alla fine contribuire alla corrosione e all'aumento del peso di queste strutture, o alla diminuzione della velocità delle parti mobili, con conseguente aumento dei costi operativi e delle emissioni di carbonio nel settore marittimo. Conosciuti come specie acquatiche invasive o IAS, questi organismi possono minacciare la salute degli oceani di tutto il mondo perché possono attaccarsi agli scafi delle navi e ad altre infrastrutture mobili, permettendo loro di entrare in nuovi ambienti in tutto il mondo e minacciare le dinamiche dell'ecosistema della biodiversità marina locale. 

Le specie acquatiche invasive possono anche competere con gli organismi nativi per risorse limitate e ridurre la biodiversità causando l'estinzione di piante e animali nativi. L'acqua di zavorra delle navi, il biofouling nelle strutture marine mobili sommerse e l'acquacoltura sono i principali responsabili del trasferimento involontario di queste specie non indigene. A livello globale, l'impatto economico di queste specie acquatiche invasive è stato stimato in diverse centinaia di milioni di dollari all'anno.

In risposta, il GloFouling Partnerships è stato avviato dall'IMO in collaborazione con il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) e il Global Environment Facility (GEF) per proteggere gli ecosistemi marini dagli effetti negativi delle specie acquatiche invasive. 

Lanciato nel 2019, questo progetto globale si concentra sull'attuazione delle linee guida dell'IMO sul controllo e la gestione del biofouling delle navi, fornendo una serie di riforme di governance a livello nazionale attraverso il trasferimento di tecnologia, attività di capacity building e siti dimostrativi.

Sei organizzazioni regionali di coordinamento (RCO) hanno sostenuto gli sforzi di GloFouling Partnerships con il ruolo aggiunto di armonizzare le varie risposte di gestione al biofouling a livello regionale per la loro rispettiva giurisdizione. Come RCO per l'Asia orientale, PEMSEA è un'organizzazione intergovernativa costruita con l'obiettivo di migliorare il dialogo tra paesi, le politiche, la ricerca, la formazione e altri sforzi per garantire lo sviluppo sostenibile della regione EAS. La PEMSEA lavora con undici (11) paesi partner, ovvero Cambogia, Cina, Repubblica Democratica Popolare di Corea, Indonesia, Giappone, Laos, Filippine, Corea del Sud, Singapore, Timor Est e Vietnam.

In tutto il mondo, la regione dell'Asia orientale è uno dei punti caldi di IAS e acqua di zavorra delle navi. Serve come condotto per il 90% del commercio marittimo e ospita i cinque porti marittimi più trafficati. Pertanto, è importante adottare una strategia regionale sul biofouling che prenderà in considerazione gli standard nazionali di gestione del biofouling dei paesi interessati, e che le pratiche di gestione del biofouling siano implementate oltre la regione.

Per registrarsi all'evento, cliccare su https://tinyurl.com/KIOSTcollab-ZoomReg da 9 novembre 2021, 11:59 PM (GMT+7). Gli individui registrati riceveranno automaticamente i link Zoom specifici dell'utente e gli inviti al calendario online per l'evento.

Questo webinar fa parte di una serie di formazione virtuale e workshop tecnici per il prossimo Congresso EAS 2021. Con il tema "Tracciare un nuovo decennio di H.O.P.E. (Healthy Oceans, People, and Economies)," il Congresso di quest'anno culminerà l'1-2 dicembre 2021.  

Per maggiori informazioni sul Congresso EAS 2021, visita https://eascongress2021.pemsea.org/.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE:

Questo evento fa parte di una serie di attività di assistenza tecnica e di rafforzamento delle capacità condotte dal PEMSEA come una delle organizzazioni regionali di coordinamento per la Progetto GEF/UNDP/IMO GloFouling Partnerships, un'iniziativa quinquennale che inizia nel 2019 e che mira a plasmare le disposizioni giuridiche, politiche e istituzionali necessarie per affrontare le questioni relative al biofouling e sostenere l'attuazione del "Linee guida per il controllo e la gestione del biofouling delle navi per minimizzare il trasferimento di specie acquatiche invasive" emessi dall'Organizzazione marittima internazionale (IMO) per l'esecuzione a livello regionale e nazionale.