Il direttore delle operazioni CCSA dice che gli annunci dettagliati sul piano di riapertura della Thailandia ai turisti stranieri vaccinati senza quarantena arriveranno questa settimana

Nazionale -

Un piano chiaro ed effettivo per la riapertura della Thailandia ad accogliere gli stranieri completamente vaccinati sarà discusso e finalizzato entro 1-2 giorni, ha dichiarato oggi, 18 ottobre, il direttore del centro operativo del Center for Covid-19 Situation Administration (CCSA).

Il generale Supot Malaniyom del centro operativo della CCSA ha rivelato oggi alla stampa che i dettagli del piano per aprire il paese ai turisti completamente vaccinati senza quarantena obbligatoria, secondo la politica del primo ministro, saranno annunciati in una grande riunione della CCSA entro 1-2 giorni da oggi, 18 ottobre 2021.

Inoltre, i dettagli su ciò che dovrebbe essere prioritario e considerato in termini di come e se il piano sarà in grado di essere implementato il mese prossimo sarà disponibile questa settimana e non sarà "tenuto fuori fino all'ultimo momento", secondo il direttore. Questa dichiarazione sembra essere diretta a molte persone che hanno commentato sui social media che avevano temuto che qualsiasi annuncio "ufficiale" sul piano sarebbe stato tenuto fuori fino forse agli ultimi giorni di ottobre, come il Phuket Sandbox in precedenza, lasciando le persone con poco tempo per pianificare potenziali viaggi in novembre.

"Ciò che deve essere fatto con urgenza è accelerare le vaccinazioni Covid-19, così come assicurarsi che i vaccini programmati e i vaccini alternativi siano consegnati in Thailandia come stabilito in precedenza nei prossimi mesi per raggiungere i nostri obiettivi di vaccinazione del 70-80% a seconda della zona. Altri dipartimenti correlati e agenzie governative devono essere pienamente preparati per la riapertura, specialmente la salute pubblica, i settori del turismo e i settori privati in tutte le aree", ha aggiunto Supot.

FOTO: Manager Online

Nel frattempo, la dottoressa Sumanee Watcharasin, direttrice dell'Ufficio della comunicazione del rischio e dello sviluppo del comportamento sanitario, del Dipartimento di controllo delle malattie, ha detto all'Associated Press che la CCSA sta tenendo una riunione con molti ministeri e agenzie correlate questo pomeriggio, 18 ottobre 2021, per preparare e redigere un chiaro piano di riapertura, considerando la sicurezza della gente della Thailandia come la priorità principale.

Secondo la considerazione della CCSA, la riapertura sarà fatta gradualmente in alcune aree, a seconda della disponibilità di ogni provincia e dei fattori che seguono. (TPN nota che queste sono strettamente proposte e NON sono definitive. Sono state prese in seria considerazione, ma non sono ancora "ufficiali")

  1. La situazione pandemica deve essere stabile.
  2. La capacità dei funzionari della sanità pubblica e l'abilità di gestire la prevenzione della malattia, lo scenario peggiore delle trasmissioni Covid-19 e il trattamento dei pazienti devono essere discussi e pianificati. I medici stanno principalmente sviluppando i loro piani in termini di scenari "worst-case" in generale per essere adeguatamente preparati.
  3. Tutte le 17 province "pilota" nelle cosiddette zone "BLUE" (Business, Lesuire, Ultimate Experience) richiedono che il 70% della popolazione sia completamente vaccinata.

Secondo l'ultimo annuncio, le province/aree in zona blu sono Bangkok, Samut Prakan (Suvannabhumi International Airport), Krabi, Phang Nga, Prachuap Khiri Khan (Hua Hin), Phetchaburi (Cha-am), Chonburi (Pattaya, Banglamung, Na Jom Tien, Bang Saray, Koh Sichang, Si Racha), Ranong (Koh Payam), Chiang Mai (Meung, Mae Rim, Mae Tang, Doi Tao), Loei (Chiang Kan), Buriram (Mueang), Nong Khai (Mueang District, Si Chiang Mai, Tha Bo, Sang Kom), Udon Thani (Mueang District, Na Yung, Nong Han, Prajaksilpakom, Kumphawapi, Ban Dung), Rayong (Koh Samet), e Trat (Koh Chang). Questo potrebbe, naturalmente, cambiare prima dell'annuncio finale e prima che sia reso ufficiale.

TPN media nota che non è ancora chiaro se i turisti saranno ammessi solo in queste province blu o se i funzionari stanno solo assicurando che le zone turistiche più importanti, dove si reca la stragrande maggioranza dei visitatori, siano altamente vaccinate. I funzionari della CCSA hanno dichiarato che tutte le domande approfondite come questa avrebbero avuto una risposta "qualche volta" questa settimana, una volta che i piani fossero stati finalizzati.

Inoltre, la lista dei paesi "a basso rischio" che sarebbero stati autorizzati a visitare sarebbe stata annunciata questa settimana, secondo il generale Supot.

I media TPN forniranno gli annunci finali quando saranno fatti, si spera, questa settimana come detto oggi, il che fornirebbe un tempo adeguato per i potenziali visitatori di novembre per prepararsi.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Seguiteci su Facebook,

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!