La Commissione per le trasmissioni radiotelevisive della Thailandia vieta i messaggi di testo dei telefoni spam

Bangkok, Thailandia

 La Commissione nazionale per le trasmissioni e le telecomunicazioni (NBTC) in Tailandia ha preso provvedimenti per vietare ciò che considera "spam" i messaggi di testo (SMS) sui telefoni, a partire da giovedì 23 settembre 2021.

L'ordine è stato annunciato dal segretario generale della NBTC Trairat Viryasirikul, che ha dichiarato che la NBTC ha tenuto una riunione con i principali fornitori di telefono e internet come DTAC e AIS sulle nuove regole.

È importante notare che, nello specifico, ciò che gli ordini bloccano sono i messaggi di pornografia, gioco d'azzardo, prestiti e simili. Alcuni media hanno riportato questo come un divieto di TUTTI i messaggi non richiesti, ma non è proprio il caso. Invece, è più precisamente un divieto sulle categorie di messaggi che sono considerati illegali in Thailandia o che potrebbero causare rischi per il consumatore.

Il divieto segue, secondo la NBTC, i reclami fatti da molti consumatori durante l'anno scorso. La NBTC ha detto che questi particolari tipi di messaggi di spam sono aumentati significativamente durante il periodo Covid-19, specialmente il gioco d'azzardo e la messaggistica relativa ai prestiti che spesso mettono le persone ulteriormente in debito o predano su quelli che già soffrono di problemi finanziari.

È interessante notare che, secondo i media TPN, gli ordini affermano anche che i fornitori stessi non dovrebbero spammare i clienti con messaggi, il che ha fatto sì che molti si chiedessero sui social media se questo si riferisce a continue offerte e messaggi non richiesti dalle compagnie di telecomunicazioni. In risposta a queste domande, la NBTC ha detto che pubblicherà una lista completa di messaggi SMS "vietati" e farà compilare alle compagnie di telecomunicazione un database condiviso con l'assistenza delle agenzie competenti.

Questa lista, secondo la NBTC, sarà pubblicata sul loro sito web in futuro, ma al momento della stampa non era disponibile e non c'era una data specifica su quando sarebbe stata pubblicata.