Hyatt Regency Koh Samui sale sul piatto come sede di una cena raffinata

Quello che segue è un comunicato stampa. Le loro dichiarazioni sono loro.

KOH SAMUI, Thailandia (15 settembre 2021) - Come siciliano, Frederik Farina è immerso in una cultura culinaria che sottolinea la semplicità e la sostenibilità.

E l'esperto visionario F&B sta utilizzando la sua radicata filosofia alimentare per affermare l'Hyatt Regency Koh Samui come la più eccitante destinazione culinaria sulla leggendaria isola paradisiaca della Thailandia.

Farina, che ha trascorso 18 anni con Hyatt nel sud-est asiatico, è il direttore culinario presso il design-forward resort, un'aggiunta molto attesa al portafoglio di alloggi di lusso su Koh Samui che è stato presentato all'inizio di luglio.

Una collaborazione tra tre dei più grandi nomi del design alberghiero tailandese - Office of Bangkok Architecture, August Design e PLandscaping - la proprietà di 140 camere occupa otto acri di costa privata nell'estremo nord-est di Samui.

Nel suo ruolo, Farina supervisiona i tre concetti di ristorazione del resort. Questi comprendono SESUN - un grill alla moda sulla spiaggia che è specializzato in frutti di mare freschi e carni di prima qualità con un tocco mediterraneo - e un ristorante aperto tutto il giorno, Yangna, dove le selezioni del menu vanno da autentici piatti thailandesi a specialità internazionali.

Frederik Farina, nella foto qui nel giardino delle erbe all'Hyatt Regency Koh Samui, spera di rendere il resort una delle principali destinazioni gastronomiche di Koh Samui

A completare il roster culinario del resort c'è l'Oasis on the Rocks: un romantico tavolo dello chef su un promontorio appartato accanto alle acque del Golfo di Thailandia.

Tutti e tre variano significativamente in termini di atmosfera e offerta di cibo. Ciò che li unisce, tuttavia, è l'attenzione laser di Farina sull'utilizzo di prodotti di prima qualità (di provenienza locale quando possibile) per offrire esperienze multisensoriali ai clienti.

"Sono decisamente orientato al prodotto, quindi tutto si riduce alla qualità, all'origine e alla gestione dei prodotti", ha detto. "Ottenendo ciò nel modo giusto, ci permette di offrire esperienze alimentari che riflettono il luogo e le sue tradizioni culinarie ed elementi culturali, pur mantenendo una filosofia orientata verso l'esterno con un ampio appeal".

Al SESUN, l'accento è posto sui frutti di mare super-freschi di Koh Samui. La rete da pesca sul tetto del locale riflette la provenienza dei frutti di mare, che sono forniti da fonti sostenibili dai pescatori locali. I frutti di mare vengono poi grigliati su gusci di cocco, in stile Samui, per dare il massimo del sapore. Altri punti forti del menu includono succulente bistecche Wagyu e piatti di ispirazione mediterranea che fanno pieno uso dei prodotti dell'orto biologico del resort.

Yangna offre di più nel modo del fuoco thailandese con specialità da tutto il Regno rappresentate sul menu accanto ad altre opzioni che vanno dal cinese dim sum al comfort food occidentale e alle insalate creative. I piatti da provare includono una manciata di autentici curry tailandesi del sud, che profumano di spezie audaci.

Oasis on the Rocks, nel frattempo, si rivolge agli ospiti che cercano un'esperienza culinaria più intima. Lampade a bassa luminosità illuminano un sentiero lungo le rocce fino a una piattaforma che si affaccia sulle onde dove un tavolo per due è apparecchiato per le coppie che possono scegliere tra tre deliziosi menu fissi: frutti di mare, tailandese o mediterraneo.

È un viaggio indimenticabile che sfrutta la bellezza della splendida posizione del resort. È anche in linea con il desiderio di Farina di evocare un senso di luogo nelle esperienze culinarie che ha curato nella proprietà.

"L'obiettivo finale è quello di fornire una cucina con una personalità", ha aggiunto. "Facendo riferimento al luogo in cui ci si trova, si può migliorare l'apprezzamento della destinazione".