L'UNICEF fornisce concentratori di ossigeno per sostenere la lotta della Thailandia contro il COVID-19

Quello che segue è un comunicato stampa. I loro pensieri e le loro opinioni sono propri.

BANGKOK, 23 Settembre 2021 - L'UNICEF continua il suo sostegno d'emergenza alla risposta della Thailandia alla COVID-19 fornendo 550 concentratori di ossigeno salvavita per aiutare a trattare i pazienti con malattie respiratorie.

Mentre i casi di COVID-19 continuano ad aumentare in tutto il paese, i concentratori di ossigeno aiuteranno i pazienti COVID-19 a respirare quando non possono farlo da soli. Per aumentare l'accesso dei pazienti al gas salvavita durante questo periodo critico e a lungo termine, i concentratori di ossigeno valgono 17 milioni di baht (US$520.000) vengono consegnati agli ospedali e agli ospedali da campo nelle zone gravemente colpite.

"Rispondere a questa ondata di COVID-19 richiede la fornitura di forniture e attrezzature salvavita, compreso il supporto di ossigeno. Tutti noi dobbiamo continuare a intensificare i nostri sforzi collettivi e immediati per aiutare a curare i pazienti e sostenere i più vulnerabili", ha detto Kyungsun Kim, rappresentante dell'UNICEF per la Thailandia. "Insieme ai nostri donatori e partner, l'UNICEF sta facendo tutto il possibile per fornire supporto agli operatori in prima linea per contribuire a salvare vite umane e ridurre al minimo l'impatto del COVID-19 sui bambini e sulle famiglie".

Il sostegno d'emergenza dell'UNICEF alla risposta di COVID-19 in Thailandia finora include anche:

  • Raggiungere più di 275.000 bambini e adulti svantaggiati con 607.000 articoli per l'igiene, tra cui sapone, disinfettante per le mani, spray alcolico, disinfettante e maschere per il viso per bambini e adulti.
  • Raggiungere 8.360 bambini vulnerabili compresi i bambini senza cure parentali, i bambini poveri urbani e i bambini migranti, con la magia Set di scatole e borse di libri, giocattoli, materiali per l'apprendimento e guide per i genitori per aiutare i bambini ad imparare mentre sono a casa.
  • Sostenere la creazione di un sistema di risposta nelle comunità, compreso l'isolamento della comunità e i centri di assistenza all'infanzia della comunità, così come la mobilitazione e la formazione di volontari per rintracciare nuovi casi e fornire test COVID-19, cure e supporto per la salute mentale, nonché facilitare i riferimenti ai servizi sanitari e di protezione dell'infanzia a Klongtoey, nelle comunità urbane povere, nelle comunità di migranti e nei cantieri.
  • Sviluppo di linee guida sostenere le autorità nel ridurre al minimo la separazione delle famiglie nell'attuazione delle misure di quarantena e di isolamento COVID-19 per garantire che i bambini non vengano separati dai genitori o da chi si occupa di loro.
  • Sostenere l'istituzione di Centro per bambini #COVID-19, che fornisce servizi appropriati e tempestivi per i bambini affetti da COVID-19, tra cui la promozione della parentela e dell'affidamento per i bambini senza cure parentali.
  • Organizzare una formazione per gli operatori di prima linea per fornire supporto psicosociale ai bambini per aiutarli ad affrontare il dolore e la perdita.
  • Sostenere la formazione di 8.000 membri della comunità, leader e lavoratori migranti nelle comunità colpite e nei cantieri sulla prevenzione del COVID-19 e sui consigli per l'autocura.
  • Distribuzione di COVID-19 opuscoli informativi nelle lingue Thai, Khmer e Myanmar a 180.000 bambini e adulti in comunità urbane povere e migranti.

Avviso su Facebook per l'UE! Devi effettuare il login per visualizzare e pubblicare i commenti su FB!