L'estensione del decreto di emergenza e altre proposte di misure Covid-19 saranno introdotte in un'importante riunione del CCSA la prossima settimana

Nazionale -

Una riunione del sottogruppo del Center for Covid-19 Situation Administration (CCSA) ha accettato la proposta di estendere il decreto di emergenza per altri due mesi, oltre a rimandare il piano di riapertura del paese di cinque aree, tra cui Pattaya, ai turisti stranieri vaccinati senza una stretta quarantena al 1° novembre.

Questa proposta andrà ora in una riunione presieduta dal primo ministro Prayut Chan O'Cha lunedì 27 settembre. Se approvata, il che è probabile, andrà poi al gabinetto thailandese per l'approvazione finale martedì 28 settembre, dopo di che, se verrà dato il via libera, andrà nella Gazzetta Reale come ufficiale.

La riunione presieduta da Nattapon Nakphanich, segretario generale del Consiglio di sicurezza nazionale (NSC), ha proposto l'estensione del decreto di emergenza a ottobre e novembre per controllare la diffusione interna del Covid-19 alla riunione generale del CCSA di lunedì prossimo, 27 settembre.

Questo viene dopo il Il gabinetto tailandese ha approvato una bozza di emendamento delle leggi sulle malattie trasmissibili che sostituirà, alla fine, il decreto di emergenza che è destinato a disastri naturali, guerra, terrorismo o eventi simili. Tuttavia, il progetto di emendamento deve ricevere l'approvazione del Parlamento, che difficilmente avverrà almeno fino a novembre, quindi per ora il decreto di emergenza continuerà.

Gli emendamenti alla legge sulle malattie trasmissibili hanno in questo momento, in modo controverso, dato il permesso alle autorità sanitarie con il Ministero della Salute Pubblica di implementare chiusure, coprifuoco e chiusure diffuse del settore commerciale se ritengono che ci sia una "grave emergenza sanitaria", il che ha spinto la preoccupazione dell'opposizione governativa negli ultimi giorni. Questo emendamento, di conseguenza, sarà portato in Parlamento per un voto e possibili modifiche.

Nel frattempo, il rinvio a accogliere turisti completamente vaccinati senza quarantena in cinque aree pilotaIl sottogruppo, cioè Bangkok, Pattaya, Chiang Mai, Hua Hin e Cha-am, sarebbe stato presentato alla riunione completa del CCSA lunedì per un'ulteriore considerazione. La riunione del sottogruppo aveva anche concordato di riadattare il piano di riapertura dal 1° ottobre al 1° novembre. Tuttavia, come per tutte le altre misure, questo avrà bisogno dell'approvazione finale. La ragione del rinvio proposto, secondo Nattapon, è che i funzionari della CCSA ritengono che un altro mese per dare più tempo per un piano di vaccinazione diffusa per accelerare e implementare i secondi vaccini nelle aree proposte per l'apertura, soprattutto Bangkok, è necessario prima di aprire più ampiamente ai turisti.

Tuttavia, il Dipartimento di Controllo delle Malattie ha anche proposto questo pomeriggio di cambiare l'attuale quarantena di quattordici giorni, ampiamente criticata, in sette giorniche andrà anche davanti alla CCSA nella riunione di lunedì.

Nonostante la proposta di estensione del decreto d'emergenza, la sottocommissione ha anche proposto un maggiore alleggerimento delle restrizioni del Covid-19, tra cui l'apertura di musei, campi sportivi, istituti di insegnamento, terme, cinema, e l'autorizzazione della musica dal vivo nei ristoranti a livello nazionale durante l'attuazione del decreto. Non hanno, tuttavia, discusso di luoghi di intrattenimento o bar o di permettere l'alcol nei ristoranti. come la riunione completa del CCSA ha detto in precedenza che questo sarebbe stato discusso alla riunione di tutte le mani sul ponte su come riaprirli in modo sicuro. Il settore dei bar non dovrebbe ricevere il via libera all'inizio di ottobre.

Ci sono stati rapporti contrastanti sul fatto che il coprifuoco cambierà, anche se sembra che nel complesso il coprifuoco rimarrà in vigore nelle "zone rosso scuro", forse con un leggero aggiustamento delle ore. L'impopolare coprifuoco è stato in vigore per oltre due mesi nelle province rosso scuro, tra cui Chonburi e Bangkok, dalle 21:00 alle 4:00 del mattino. I funzionari del governo hanno dichiarato che il coprifuoco è stato determinante per fermare gli incontri sociali illegali, le feste, i bar illegali e attività simili che avvengono di notte, che la CCSA classifica come l'attività a più alto rischio di diffusione della Covid-19.

Infine, non c'è stata nemmeno una discussione immediata o piani per cambiare lo stato di codifica delle zone, anche se questo potrebbe cambiare alla riunione di lunedì.

Tutte le proposte saranno presentate alla riunione del CCSA, presieduta dal primo ministro Prayut Chan-O'Cha, il prossimo lunedì. I media TPN seguiranno da vicino la riunione e daranno un rapporto completo di tutte le decisioni prese.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Seguiteci su Facebook,

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!