Bambino di un anno trovato al sicuro a Chiang Mai dopo essere stato rapito per presunto sacrificio spirituale

Chiang Mai -

Una bambina di un anno di nome "Gina" è stata trovata viva oggi, 8 settembre, dopo essere stata rapita domenica dalla sua casa nel distretto di Mae Taeng, Chiang Mai.

Un cittadino del Myanmar che aveva affermato di essere amico del padre di Gina ha confessato di averla rapita per sacrificarla allo spirito di una grotta locale, secondo il capo della polizia di Chiang Mai Pichet Jeeranantasin.

La ragazza era scomparsa davanti a casa sua mentre giocava con il suo animale domestico domenica sera. La ricerca di Gina era stata una lotta in quanto l'area in questione era deserta e densa.

Il principale sospettato, di nome Siew, ha detto alla polizia di Chiang Mai dopo ore di interrogatorio di averla rapita perché lo spirito che proteggeva la foresta nel villaggio gli aveva detto di portarla davanti alla grotta, situata a tre chilometri da casa sua. Ha detto che non l'ha attaccata e uccisa affatto. Siew afferma di essere uno sciamano secondo le sue dichiarazioni alla polizia.

Siew è stato portato sul posto insieme agli agenti di polizia questa mattina presto per localizzare l'area in cui avrebbe lasciato cadere il bambino. Tuttavia, la polizia di Chiang Mai ha notato che lo avrebbero portato per ulteriori indagini poiché la sua dichiarazione non era convincente e ambigua.

A partire da questo pomeriggio, secondo quanto riferito, Gina è stata trovata in una capanna abbandonata nella foresta in condizioni di sicurezza. I funzionari l'hanno poi nutrita con acqua e latte prima di portarla di corsa all'ospedale Mae Taeng per un controllo.

I media TPN forniranno ulteriori aggiornamenti su questa storia non appena arriveranno. Siew rimane in custodia al momento della stampa.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Seguici su Facebook,

Unisciti a noi on LINE per gli avvisi di rottura!

 

invio
recensione dell'utente
0 (0 voti)
Scrittrice nazionale di notizie presso The Pattaya News da settembre 2020 a ottobre 2022. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.