Migliaia di studenti thailandesi a livello nazionale iniziano oggi uno sciopero di classe online, spinto dal movimento pro-democrazia "Bad Student".

Nazionale -

I social media thailandesi sono stati inondati dall'hashtag "#ไม่เรียนออนไลน์แล้วอิสัส" (approssimativamente tradotto come "niente più f* classi online") che è diventato l'hashtag di tendenza su Twitter in un batter d'occhio oggi, 6 settembre, dopo che il movimento pro-democrazia "Bad Student" ha indetto uno sciopero delle classi online a partire da questa settimana.

Le lezioni online per tutti gli studenti thailandesi sono state costantemente applicate da aprile in seguito agli ordini del governo a causa della situazione preoccupante della pandemia di Covid-19 a livello nazionale. Tuttavia, più a lungo vengono applicate le lezioni online, più problemi devono sopportare gli studenti.

The Pattaya News/TPN Media ha osservato questo hashtag di tendenza e si è imbattuto in molti problemi, fisici e mentali, che gli studenti hanno incontrato. Alcuni esempi di post su Twitter condivisi con l'hashtag di cui sopra sono qui sotto.

La maggior parte degli studenti, compresi quelli universitari, non sono a loro agio con lo studio e l'accesso a internet e ai dispositivi tecnologici. Non riescono a gestire quello che dicono essere un sovraccarico di lavoro di gruppo e di compiti a casa in tempo e il sistema educativo thailandese in generale non è adatto all'apprendimento online.

Studiare online è anche una perdita di tempo e causa stress, secondo la loro dichiarazione. La concentrazione sullo schermo di un computer per 8 ore di fila (o più) diventa la cosa più difficile da fare e gradualmente li colpisce fisicamente e mentalmente, poiché mancano comunicazioni offline adeguate e attività all'aperto con i loro insegnanti e amici.

https://twitter.com/ssaimaizz/status/1434572086052196354?s=20

Lo sciopero delle classi online, annunciato dal movimento Bad Student, è una protesta pacifica e simbolica per mostrare resistenza contro l'attuale sistema educativo. Lo sciopero è stato partecipato da migliaia di studenti in tutta la nazione dalle 9:00 del mattino, secondo la registrazione online su https://badstudent.co.

Il gruppo richiede anche una riforma dell'istruzione in corso da parte del Ministero dell'Educazione, incluso il riadattamento del sistema educativo per essere in linea con la situazione pandemica, l'acquisto di attrezzature e forniture educative adeguate per gli studenti che ne hanno bisogno, l'accelerazione dell'assegnazione dei vaccini per tutti, e che il ministero abbia impegno e supporto verso gli studenti che vogliono presentare reclami e che stanno soffrendo a causa dell'ordine di classe online del governo.

Il deputato di Move Forward Wiroj Lakkhanaadisorn ha dichiarato tramite il suo account Twitter che "la soluzione preliminare è quella di ridurre i corsi, lasciare solo i corsi principali. Le altre materie dovrebbero essere temporaneamente cancellate e possiamo invece organizzare alcune attività integrate nel curriculum quando la scuola è aperta".

L'hashtag sarà attivo per il resto della settimana fino a venerdì. Il Pattaya News/TPN Media monitorerà da vicino la questione e fornirà ulteriori aggiornamenti e feedback sullo sciopero in corso.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Seguiteci su Facebook,

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!