La settimana in Thailandia: Tutti i servizi di autobus chiusi, Bangkok ordina altre chiusure di attività, accordo di acquisto di First mRNA firmato, e altro ancora

Ecco uno sguardo in alto NAZIONALE Storie, scelte dal nostro Pattaya News/TPN National team, della scorsa settimana, dal 19 al 25 luglio, con alcuni commenti. Non sono in un particolare livello di importanza, ma sono elencati nell'ordine della data di pubblicazione.

FOTO: Centro Covid-19

1. I servizi di autobus privati e pubblici in Thailandia annullano tutti i percorsi di viaggio a livello nazionale a partire da oggi, a seguito della richiesta del governo

Si può dire ora che la maggior parte degli itinerari di viaggio, sia via terra che via aerea, in Thailandia sono limitati a causa della richiesta del governo di astenersi da inutili viaggi interprovinciali dentro e fuori le province della zona rosso scuro/di massimo controllo. Simile al divieto del CAAT sui voli interni, l'annuncio di cancellazione dei servizi di autobus pubblici e privati sarà attuato almeno fino all'inizio di agosto.

I servizi di autobus privati e pubblici in Thailandia annullano tutti i percorsi di viaggio a livello nazionale a partire da oggi, in seguito alla richiesta del governo

2. Bangkok chiude temporaneamente altre 10 imprese per frenare la diffusione del Covid-19, a partire da questo venerdì

In seguito alla considerazione della CCSA per cercare di frenare la diffusione del Covid-19, la BMA ha poi ordinato altre chiusure di attività la scorsa settimana fino al 2 agosto o fino a nuovo avviso. Le attività commerciali includono stadi al coperto e all'aperto, piscine, campi sportivi, centri espositivi, biblioteche pubbliche, musei, centri per l'infanzia e asili, barbieri, saloni di bellezza e parchi pubblici. Chonburi, che è anche classificato nelle province della zona rossa, ha anche rilasciato un ordine simile in seguito.

Bangkok chiude temporaneamente altre 10 aziende per contenere la diffusione del Covid-19, a partire da questo venerdì

3. L'Istituto Nazionale dei Vaccini si scusa per aver procurato vaccini Covid-19 insufficienti durante il peggioramento dell'epidemia, cercando di unirsi al COVAX

Nonostante i suoi sforzi, il National Vaccine Institute si è scusato pubblicamente per il suo insufficiente approvvigionamento di vaccini in Tailandia, argomentando che l'affare ha richiesto molti dipartimenti e autorità legali che richiedono molto tempo prima di prendere una decisione e firmare un accordo con i distributori di vaccini, rendendo impossibile tenere il passo con l'alta domanda durante la terza epidemia. Dal lato positivo, il direttore dell'Istituto Nazionale dei Vaccini ha dichiarato che la Thailandia è in procinto di unirsi al progetto COVAX che permetterà alla Thailandia di avere un accesso più facile e veloce ai vaccini.

L'Istituto Nazionale dei Vaccini si scusa per aver procurato vaccini Covid-19 insufficienti durante il peggioramento dell'epidemia, cercando di unirsi al COVAX

4. 18enne rapper thailandese multato di 2.000 baht alla stazione di polizia di Bangkok per aver insultato pubblicamente il primo ministro thailandese online

Tra le celebrità thailandesi che "chiamano fuori" per chiedere una migliore gestione da parte del governo dell'approvvigionamento dei vaccini e della situazione del Covid-19, l'avvocato del primo ministro Prayut Chan-O'Cha ha presentato denuncia contro la giovane rapper "Milli" per insulti pubblici dopo che lei avrebbe criticato politicamente e pubblicamente il primo ministro e la gestione del governo relativa alla situazione del Covid-19 nei suoi post su Twitter, secondo la sua dichiarazione. Milli ha confessato le sue azioni ed è stata multata di 2.000 baht. Diventa la prima celebrità in Thailandia che è stata accusata di aver criticato il governo di recente.

18enne rapper thailandese multato di 2.000 baht alla stazione di polizia di Bangkok per aver insultato pubblicamente il primo ministro thailandese online

5. L'Organizzazione Farmaceutica Governativa Thailandese firma ufficialmente un accordo di acquisto per 5 milioni di dosi del vaccino Moderna Covid-19 per la distribuzione nazionale

Il primo contratto di vaccino alternativo mRNA della Thailandia è stato ufficialmente firmato dal GPO thailandese. Secondo l'accordo con la divisione di Zuellig Pharma, ZP Therapeutics, la quantità di 5 milioni di dosi di vaccini Moderna Covid-19 arriverà gradualmente nel paese dal quarto trimestre del 2021 al primo trimestre del 2022. Secondo il direttore del GPO, gli ospedali privati e la Società della Croce Rossa tailandese hanno proceduto al pagamento completo dei loro acquisti di vaccini al dipartimento. Una certa quantità di vaccini sarà loro distribuita, in base alle registrazioni delle prenotazioni riportate al GPO.

L'Organizzazione Farmaceutica Governativa Thailandese firma ufficialmente un accordo di acquisto per 5 milioni di dosi del vaccino Moderna Covid-19 per la distribuzione nazionale

E questo è tutto per questa settimana. Grazie come sempre per aver letto il Pattaya News/TPN News!