La Thailandia si colloca quasi al fondo nell'indice di recupero Covid-19 tra più di 120 paesi in tutto il mondo, secondo il rapporto Nikkei Asia

Nazionale -

La Thailandia ha raggiunto il livello più basso nel recupero dall'indice Covid-19 Coronavirus, rispetto a più di 120 paesi in tutto il mondo, secondo un recente rapporto di Nikkei Asia.

Nikkei Asia Covid-19 indice di recupero, basato su dati raccolti fino al 30 giugno, indica che la Thailandia è classificata a 118 tra poco più di 120 paesi del mondo per essere in grado di far fronte alla situazione interna Covid-19. Riceve solo un punteggio di 26,0, calcolato sulla sua gestione delle infezioni, la distribuzione delle vaccinazioni e la mobilità pubblica.

Il rapporto cita anche la Thailandia come esempio del successo del controllo del Covid-19 l'anno scorso e di come sia stato uno dei pochi paesi del sud-est asiatico ad aver registrato pochissime infezioni. Tuttavia, le misure di restrizione e chiusura attuate dopo l'impennata del numero di infezioni riscontrate nel secondo trimestre hanno significativamente messo un'enorme pressione sull'economia tailandese, con una conseguente contrazione del PIL del 6,1% nel 2020, secondo l'Ufficio del Consiglio nazionale per lo sviluppo economico e sociale.

FOTO: innnews

Il piano iniziale del primo ministro di avere la popolazione thailandese almeno una dose entro ottobre sembra essere impossibile, dato che l'assegnazione della vaccinazione è appena iniziata a marzo e ha subito un ritardo. Solo 11,3 milioni di persone su 70 milioni hanno ricevuto la loro prima iniezione, a partire da mercoledì, pari al 4,4% della popolazione.

"Molti dei problemi con i vaccini all'inizio erano dovuti al fatto che il governo e la burocrazia avevano difficoltà a comprendere il problema", ha detto un osservatore a Nikkei Asia. "I dottori volevano giocare sul sicuro, non fare troppo casino e non firmare questi [ordini di vaccino] - non volevano andare in prigione".

Nikkei Asia sottolinea anche che l'assegnazione della vaccinazione ha riflesso e ampliato il divario sociale in Thailandia, che è sempre stata una delle società più diseguali del mondo, poiché molte persone della società di alta classe e persone influenti con connessioni sono prioritarie e sono riuscite a tagliare la coda per ricevere la vaccinazione.

"Ci sono incidenti reali di persone con connessioni che sono state in grado di ottenere vaccini per se stessi e le loro famiglie", ha detto un funzionario in pensione a Nikkei Asia. "Questo non è un pettegolezzo; la gente se ne vanta apertamente, anche su Facebook".

 

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter e riceverete tutte le nostre notizie in un'unica e-mail giornaliera senza spam Clicca qui! OPPURE, inserisci la tua e-mail qui sotto!

[newsletter]

Aiuta a sostenere The Pattaya News nel 2021!

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google News, Instagram, Tiktok, Youtube, Pinterest, Lavagna a fogli mobili, o Tumblr

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!

Unisciti alla discussione nel nostro gruppo di Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/o nei commenti che seguono.

Vuoi fare pubblicità con noi o informarti sulla promozione della tua attività, evento, beneficenza o evento sportivo? Inviaci un'e-mail a [email protected]

Avete una notizia generale, un comunicato stampa, una domanda, un commento, ecc. Non siamo interessati alle proposte SEO. Inviaci una mail a [email protected]

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)