La polizia di Nongprue fa irruzione in una villa con piscina a Pattaya e cattura sedici presunti giocatori che violano le regole di Covid-19

Pattaya, Thailandia

La polizia di Nongprue ha fatto irruzione in una villa con piscina a Pattaya oggi, catturando sedici presunti giocatori d'azzardo che giocavano a carte per centinaia di migliaia di baht di scommesse.

Il raid ha avuto luogo alle 17:00 di oggi, 22 giugno, in una villa di lusso con piscina affittata situata su Moo 7 nel sottodistretto di Nongprue a Banglamung. Il raid è stato condotto dalla polizia di Nongprue, compreso il sovrintendente delle indagini e una squadra di detective guidata dal tenente colonnello Ekarin Sikhakul.

Il raid ha seguito una soffiata data dai vicini della zona che hanno riferito alla polizia di aver visto costantemente persone andare e venire dalla villa in questione e che i vicini erano di conseguenza preoccupati per la potenziale diffusione del Covid-19 nella loro zona.

All'arrivo, la polizia di Nongprue ha trovato una villa di lusso di cinque stanze con una piscina, tavoli da biliardo e altri servizi. Hanno scoperto 13 donne e tre uomini riuniti intorno a mazzi di carte e altre attrezzature da gioco in una sala nella parte centrale della villa. Una quantità non rivelata di denaro, descritta dalla polizia come sostanziale, è stata anche trovata.

Il colonnello Chitdecha Songhong, capo della polizia di Nongprue, ha detto ai giornalisti di The Pattaya News che l'eliminazione del gioco d'azzardo illegale era una delle principali priorità della polizia di Chonburi, a causa della facilità di diffusione del Covid-19 in questi eventi e delle severe leggi thailandesi sul gioco d'azzardo. Inoltre, a causa del torneo di calcio Euro in corso, la prevenzione del gioco d'azzardo era una delle principali priorità della polizia reale thailandese in tutto il paese.

Le sedici persone trovate nella villa, che non sono state nominate dalla polizia di Nongprue, hanno ammesso di aver giocato d'azzardo illegalmente per importi pari a centinaia di migliaia di baht thailandesi. La polizia di Nongprue ha anche dichiarato che il gruppo non avrebbe seguito le precauzioni del Covid-19, non indossando maschere o prendendo le distanze sociali, insieme ad altre violazioni delle restrizioni del Covid-19.

Tutti e sedici i giocatori sono stati arrestati e mandati alla stazione di polizia locale per un ulteriore processo sia per le violazioni delle leggi thailandesi sul gioco d'azzardo che per le regole della legge sulle malattie trasmissibili e il decreto di emergenza. Quest'ultimo, in vigore a causa delle restrizioni e delle regole di Covid-19, potrebbe potenzialmente comportare multe estremamente alte e/o un potenziale periodo di prigione.

Invio
Recensione dell'utente
0 (0 voti)