Il Dipartimento di Scienze Mediche della Thailandia spiega come la nuova variante C.36.3 Covid-19 non dovrebbe essere chiamata "ceppo Thai Covid"

Nazionale -

Il Dipartimento di Scienze Mediche della Thailandia oggi, 28 maggio, ha esortato il pubblico a non chiamare la nuova variante C.36.3 Covid-19 "ceppo Thai Covid", poiché è attualmente sotto indagine per la malattia.

Public Health England ha annunciato lunedì 24 maggio 2021 che una variante di Covid-19 trovata di recente e proveniente dalla Thailandia è stata individuata tra le persone arrivate dall'Egitto. Il mutante è stato scientificamente chiamato VUI-21MAY-02. In seguito è stato chiamato C.36.3.

Il dottor Supakit Sirilak, il direttore generale del Dipartimento di Scienze Mediche del Ministero della Salute Pubblica, ha detto oggi all'Associated Press che la nuova mutante che i media britannici hanno riportato è stata identificata nella tabella dei ceppi del virus come "Thailandia ex Egitto". Tecnicamente, se la variante è stata scoperta in cittadini egiziani, allora non dovrebbe essere chiamata "variante thailandese", come nel caso in cui il Giappone ha scoperto la sua prima variante brasiliana nel paese ed è stata elencata nella tabella come "Giappone ex Brasile".

Inoltre, il termine 'VUI' nel nome della nuova variante C.36.3 è un'abbreviazione del termine accademico 'Variant Under Investigation', che significa che questa specifica variante è attualmente sotto inchiesta. È stato riferito che più di 109 persone nel Regno Unito sono state infettate da questa variante.

FOTO: Prachachat

Il direttore generale ha detto: "Il Dipartimento di Scienze Mediche sta attualmente indagando sull'accuratezza delle informazioni e su quale laboratorio ha decodificato il ceppo C.36.3. Quello che sappiamo finora è che la variante è stata segnalata tra un gruppo di turisti provenienti dall'Egitto che erano entrati in quarantena in Thailandia, dando luogo al primo rilevamento della variante in Thailandia. È stata trovata in quarantena senza esposizione al pubblico in generale. Questa variante non ha avuto inizio in Thailandia, non è mutata in Thailandia, non si è diffusa in pubblico in Thailandia e non proviene da un cittadino thailandese. Pertanto, chiamarla "variante tailandese" non è corretto".

"Attualmente, non ci sono prove che suggeriscano che la variante sia più trasmissibile o che causi implicazioni più gravi per la salute o che renda la vaccinazione meno efficace. Public Health England sta conducendo prove di laboratorio per studiare e indagare l'origine del ceppo". Il direttore generale ha concluso.

TPN media nota che questa non è la prima volta che i media etichettano una variante di Covid-19 dopo un paese ha causato un problema, con il Ministero della Tecnologia indiano che chiede alle aziende di social media di rimuovere qualsiasi dichiarazione che dica "variante dell'India" invece del suo nome scientifico.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter e riceverete tutte le nostre notizie in un'unica e-mail giornaliera senza spam Clicca qui!

Aiuta a sostenere The Pattaya News nel 2021!

Seguiteci su Facebook, Twitter, Google News, Instagram, Tiktok, Youtube, Pinterest, Lavagna a fogli mobili, Parler, o Tumblr

Unisciti a noi su LINE per gli avvisi di notizie!

Unisciti alla discussione nel nostro gruppo di Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/ o nei commenti che seguono.

Vuoi fare pubblicità con noi o informarti sulla promozione della tua attività, evento, beneficenza o evento sportivo? Inviaci un'e-mail a [email protected]

Avete una notizia generale, un comunicato stampa, una domanda, un commento, ecc. Non siamo interessati alle proposte SEO. Inviaci una mail a [email protected]

Invio
Recensione dell'utente
2.33 (3 voti)