Ventidue ragazzi della Fondazione Padre Ray ordinati come monaci novizi

Il seguente è un comunicato stampa della Fondazione Padre Ray. Le loro dichiarazioni sono di loro proprietà.

 

Negli anni precedenti, pre-Covid, il mese di aprile significava lunghe vacanze scolastiche estive, Songkran, e per molti giovani ragazzi, l'ordinazione come monaci novizi nei loro templi locali. 

L'anno scorso tutte le ordinazioni sono state annullate, e molti templi hanno annullato anche le cerimonie di ordinazione di quest'anno. 

Wat Khai Pho Thong, sulle rive del lago Mabprachan a Pattaya, quest'anno ha accolto i ragazzi per l'ordinazione, anche se il numero era molto più basso dei duecento che frequentano di solito e le precauzioni di Covid-19 hanno avuto luogo. Ventidue ragazzi della Father Ray Children's Home, insieme ad altri sei ragazzi locali, hanno trascorso del tempo al tempio. Per prima cosa, hanno dovuto affrontare la cerimonia per diventare un monaco novizio, questo significava passare alcuni giorni a prepararsi, ascoltare e imparare dai monaci.

Poi le teste e le sopracciglia venivano rasate, e i genitori della casa del villaggio erano lì per sostituire i genitori del ragazzo. Furono date loro le vesti preordinate di cotone bianco e il giorno seguente furono ordinati, e aiutati a indossare le loro lunghe vesti zafferano, lunghe quasi due metri, dai monaci residenti.

Sono tornati al villaggio per raccogliere le elemosine, come fanno i monaci ogni giorno in tutto il paese. Mentre sono al tempio ci si aspetta che seguano le regole di un monaco novizio, compreso il divieto di giocare a calcio, e la regola più difficile di tutte, non mangiare dopo mezzogiorno.

Dal collaboratore ospite: Derek Franklin