Il Big Mountain Music Festival 2020 continua il suo ultimo giorno, dopo l'approvazione del ministro della Sanità pubblica del governatore di Korat

FOTO: Festival musicale della Grande Montagna

Nakhon Ratchasima –

Il Big Mountain Music Festival 2020 a Nakhon Ratchasima è stato approvato per continuare per il suo ultimo giorno fino a stasera, ha affermato il ministro della Sanità pubblica Anutin Charnvirakul questo pomeriggio, 13 dicembre, poco dopo che il governatore di Nakhon Ratchasima ha emesso l'ordine di chiusura per i timori del coronavirus.

Si ritiene che il più grande evento musicale dell'anno nel distretto di Pak Chong sia stato cancellato il secondo giorno dopo l'ordine del governatore di Nakhon Ratchasima Wichien Chantharanothai all'inizio di oggi.

Secondo il governatore, l'evento non ha limitato il numero di partecipanti in cui molti di loro non indossavano maschere durante la partecipazione, causando una possibile congestione del coronavirus Covid-19.

FOTO: Anutin Charnvirakul

Più paura si è accesa quando si è diffusa anche la voce che una donna che frequentava un concerto che stava viaggiando da Chiang Mai su un furgone pubblico con 7 dei suoi amici per partecipare all'evento musicale era stata infettata dal Covid-19 poiché, secondo quanto riferito, soffriva di febbre e ansimare costantemente per l'evento prima di essere trasferito all'ospedale di Nakorn Ratchasima.

Tuttavia, il dottor Opas Karnkawinpong, direttore generale del Dipartimento per il controllo delle malattie (DDC), ha calmato il pubblico annunciando che la donna soffriva di debolezza muscolare ed era risultata negativa al nuovo coronavirus, insieme ai suoi 7 amici.

Ore dopo l'annuncio del governatore, il ministro della sanità pubblica ha pubblicato un messaggio online sul suo account Facebook, annullando l'ordine e affermando che il Big Mountain Music Festival 2020 continuerà domenica, ma gli organizzatori sono avvertiti di applicare rigorosamente le misure di distanziamento sociale e tutte le norme sanitarie da il ministero.

FOTO: Festival musicale della Grande Montagna

Ha detto: “Il team di medici della sanità pubblica provinciale ha notato che la maggior parte dei partecipanti indossava una maschera, ma alcuni no. Tuttavia, tutti loro terribilmente non sono riusciti a eseguire le misure di distanziamento sociale perché c'era una folla enorme in ogni fase".

"Il ministero della Sanità pubblica ha informato la situazione al governatore di Nakhon Ratchasima e al Comitato provinciale per le malattie trasmissibili e aveva ordinato di suggerire soluzioni ai problemi riscontrati durante l'evento".

"Il ministero della Salute pubblica non aveva una politica per vietare qualsiasi attività, ma gli organizzatori devono rispettare le misure di salute pubblica a beneficio del pubblico", ha concluso.

A partire da questa sera, gli organizzatori di Big Mountain hanno recentemente pubblicato una dichiarazione online, chiedendo ai partecipanti al concerto di collaborare a non portare cibo e bevande nell'area del palco per godersi la musica e la propria sicurezza.

-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=–=–=–=–==-

Non dimenticare di iscriverti alla nostra newsletter e ricevere tutte le nostre novità in un'unica e-mail giornaliera senza spam. Clicca qui!

Seguici su Facebook, Twitter, Google News, Instagram, Tiktok, Youtube, Pinterest, Parler, Flipboard or Tumblr

Partecipa alla discussione nel nostro gruppo Facebook https://www.facebook.com/groups/438849630140035/o nei commenti qui sotto.

Vuoi fare pubblicità con noi o chiedere informazioni su come promuovere la tua attività, evento, ente di beneficenza o sport locale, ecc? Scrivici a Sales@ThePattayaNews.com

Hai un suggerimento sulle notizie generali, un comunicato stampa, una domanda, un commento, ecc? Non siamo interessati alle proposte SEO. Scrivici a Pattayanewseditor@gmail.com

invio
recensione dell'utente
0 (0 voti)
Scrittore di notizie nazionali presso The Pattaya News. Nata e cresciuta a Bangkok, Nop ama raccontare storie della sua città natale attraverso parole e immagini. La sua esperienza educativa negli Stati Uniti e la sua passione per il giornalismo hanno plasmato i suoi interessi genuini per la società, la politica, l'istruzione, la cultura e l'arte.