Rapporto del Ministero del Turismo che il turismo è contestato da diversi ministeri governativi, accusati di spin doctoring

Pattaya-
I rapporti del governo secondo cui il turismo thailandese è in crescita sono stati contestati oggi da un altro ramo del governo, dimostrando che il vero quadro del turismo è, nella migliore delle ipotesi, oscuro.
Poiché un ministero sembra non essere d'accordo con un altro, un dirigente d'azienda locale di Pattaya afferma che il turismo sul campo a Pattaya è molto peggio di quanto suggeriscano le cifre e ciò che il Ministero del Turismo e dello Sport ha affermato ieri in questo articolo e in un comunicato ufficiale del governo.
In effetti, le prospettive sono terribili: con il Vietnam che presenta una proposta "spaventosa" come concorrente per il dollaro del turismo, secondo Ekkasit Ngamphichet.
Oggi, il Consiglio nazionale per lo sviluppo economico e sociale – un organismo ministeriale – ha affermato che i risultati del primo trimestre in Thailandia hanno mostrato un rallentamento generalizzato del turismo, l'opposto di quanto affermato ieri dal Ministero del Turismo e dello Sport.
Secondo il Consiglio, da un aumento del 4.3% nell'ultimo trimestre, questo è precipitato all'1.8% in questo trimestre. Secondo il Consiglio, i turisti dall'Oceania, dall'Europa e dal Medio Oriente non stanno arrivando come previsto.
Il turismo dalla Cina stava andando meglio, ma era ancora in calo dal 10.5% all'1.7%, ha affermato il Consiglio.
Il leader degli affari e del turismo di Pattaya Ekkasit Ngamphichet – che due settimane fa ha affermato che il turismo a Pattaya stava andando in crisi – non ha cambiato idea in una nuova intervista con i media e la stampa thailandesi associati, incluso The Pattaya News.
Semmai è ancora più pessimista di prima. Ha detto che dalla sua analisi delle imprese locali era difficile trovare un motivo per essere positivo.
Ha detto che c'erano pochi europei e occidentali in generale dall'Australia, dall'Europa e dall'America. Sì, i russi erano tornati in un certo numero ma non era un gran affare. Il mercato indiano sembrava essere in aumento, ma era ancora molto dibattuto se stessero spendendo importi significativi.
Il mercato turistico cinese è stato “piuttosto tranquillo”. Il capodanno cinese a febbraio era stato una semplice ombra degli anni precedenti secondo il signor Ngamphichet e ad aprile e maggio c'erano sempre meno cinesi, molto meno di quanto ci si potesse aspettare dai risultati dell'anno precedente.
Il signor Ngamphichet ha suggerito che le cifre provenienti dagli spin doctor del governo non venivano mostrate sul campo.
Ha descritto il Vietnam come uno spaventoso concorrente della Thailandia e di Pattaya e le persone sceglievano sempre più il Vietnam rispetto alla Thailandia.
Secondo il signor Ngamphichet, il Vietnam ha molte nuove località turistiche inesplorate e molte persone scelgono di andarci al posto di Pattaya in particolare e della Thailandia in generale.
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/