Rievocazione dell'omicidio di turisti tedeschi a Koh Si Chang, uomo thailandese che rischia la vita in carcere

Koh Si Chang

Un uomo thailandese di 24 anni, accusato dello stupro e dell'omicidio di una viaggiatrice tedesca di 27 anni a Koh Si Chang di Chon Buri domenica, ha rievocato l'orribile crimine che ha scosso il morale dell'opinione pubblica sull'isola popolare.

Koh Si Chang si trova appena a nord-ovest di Pattaya, nel Golfo della Thailandia.

Ronnakorn Romruen, un residente del villaggio di Moo 2 a Koh Si Chang, avrebbe confessato il crimine e la rievocazione si è tenuta ieri. Ronnakorn è stato rapidamente arrestato dopo che il corpo della donna è stato trovato con il collo rotto e gravi ferite al viso e alla testa domenica sera.

L'uomo avrebbe confessato di aver visto la vittima, che ha descritto come "una bella donna che viaggiava da sola", e di essersi eccitato sessualmente dopo aver assunto droghe illecite.
Il vice sovrintendente di Chon Buri, il colonnello Pol Sakrapee Priewpanich, ha detto ieri ai media che Ronnakorn ha seguito la donna e in seguito l'ha uccisa colpendola con una roccia dopo averla violentata, al fine di impedirle di denunciare l'attacco, secondo quanto riferito ha detto alla polizia.
La polizia ha accusato l'uomo di omicidio premeditato, stupro e occultamento di un corpo per nascondere il crimine.

Ronnakorn è stato scortato da 40 agenti di polizia mentre eseguiva la rievocazione rituale alle 10 del mattino. C'erano molti locali e media presenti che esprimevano il loro disgusto per i suoi presunti atti durante la rievocazione.

Ha mostrato alla polizia cinque punti relativi al crimine.

Il primo è stato dove aveva parcheggiato la sua motocicletta per comprare fiori e ha seguito la vittima fino al sito in cima alla collina dove è montata la bandiera del re Rama V.

Il secondo punto era dove avrebbe violentato la donna e l'aveva costretta a fare sesso orale, cosa che le aveva dato l'opportunità di fuggire giù per le scale.

La terza posizione era dove la vittima era caduta e il sospettato l'aveva attaccata con una roccia fino alla sua morte.

Il quarto punto era dove presumibilmente aveva nascosto il suo corpo sotto un mucchio di rocce vicino a una scala che portava in cima alla collina.

Il luogo finale era una bancarella di fiori, dove un testimone aveva chiesto perché la sua maglietta fosse macchiata di sangue.

Prima che la polizia portasse Ronnakorn a comparire davanti al tribunale provinciale di Chon Buri per richiedere la sua prima detenzione di 12 giorni, sua madre, Nonglak Phosaeng, 43 anni, ha consegnato alcuni vestiti per suo figlio alla stazione di polizia di Koh Si Chang e si è scusata in lacrime al pubblico per suo presunto delitto.

Ha detto che suo figlio, che viveva da solo in una casa in affitto separata, era single e si guadagnava da vivere facendo il netturbino part-time.

Un venditore di cibo locale ha detto che lo stupro e l'omicidio avevano influenzato il turismo dell'isola poiché molti visitatori stranieri erano partiti dopo la notizia. I residenti sono accorsi sul luogo dell'omicidio questa mattina per deporre fiori e l'anziano del villaggio di Ronnakorn ha dichiarato di sentirsi malissimo e di voler incoraggiare i turisti che l'isola era sicura e che, citando, il diavolo era scomparso.

I funzionari affermano che Ronnakorn dovrà affrontare un minimo di ergastolo.

Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/