La polizia stradale thailandese sta esaminando la modifica delle sanzioni per i reati di guida, anche i passeggeri potrebbero essere ritenuti responsabili

Bangkok-

La polizia stradale sta discutendo con altre agenzie emendamenti alle sanzioni per i conducenti in stato di ebbrezza e recidivi sulle strade thailandesi.

Ci sono richieste per punizioni più dure in linea con il modello giapponese che penalizza sia il conducente in stato di ebbrezza che qualsiasi passeggero che "ha favorito l'illecito", ha affermato il Magg. Generale Ekkarak Limsangkatt, membro del comitato di revisione delle forze dell'ordine del traffico. Ciò significherebbe che se un veicolo è stato fermato e il conducente è risultato positivo per ubriachezza, tutti gli occupanti del veicolo sarebbero stati ritenuti responsabili.

Ekkarak stava parlando dopo un incontro di ieri al quartier generale della Royal Thai Police a Bangkok.

Tra le proposte discusse c'erano l'emissione di multe e pene più dure per i recidivi sulla base delle prove raccolte dal Police Ticket Management (PTM) negli ultimi tre anni.

Il PTM raccoglie informazioni sulle infrazioni stradali e fornisce raccomandazioni che migliorano le misure di sicurezza stradale.

All'incontro di ieri, presieduto dal tenente generale Roy Inghapairoj, assistente del commissario nazionale di polizia, è stato detto che nel 11.7 sono state emesse 2018 milioni di multe, un aumento del 39% rispetto agli 8.6 milioni dell'anno prima.

Tra quelli multati c'era l'autista di un camion merci che ha ricevuto ben 144 biglietti in un solo anno, per eccesso di velocità ripetutamente e non essere rimasto nella corsia lenta riservata ai camion. È stato ripreso dalle telecamere del traffico.

Un totale di 1,507 recidivi per guida in stato di ebbrezza sono stati arrestati negli ultimi quattro anni, è stato detto all'incontro.

Ekkarak ha affermato che i risultati hanno mostrato che i conducenti non avevano sufficientemente paura della legge e delle conseguenze della sua violazione. Ha affermato che un emendamento legale al Land Traffic Act del 1979, che dovrebbe entrare in vigore a breve, introdurrà un sistema di punti per dissuadere gli automobilisti dalla recidiva.

Ha detto che un tale sistema di punti non avrebbe funzionato in passato perché tutte le patenti di guida erano cartacee, il che significa che la polizia e il Dipartimento dei trasporti terrestri non potevano collaborare per catturare i trasgressori.

"Questa nuova legge richiederà alle due agenzie di collegare i database e le informazioni online in modo che il sistema dei punti delle patenti di guida sia implementato in modo efficace e pratico", ha affermato.

La riunione ha anche ascoltato la proposta di consentire agli automobilisti con più biglietti di ripagarli in un'unica soluzione per uno sconto, al fine di azzerare l'arretrato di biglietti non pagati,

Tuttavia, Ekkarak ha affermato che gli agenti di polizia non possono prendere quella decisione da soli, quindi la proposta dovrebbe essere discussa dai loro superiori e dal gabinetto.

FONTELa Nazione
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/