La polizia thailandese afferma che la moglie del cittadino giordano che ha annegato suo figlio nella baia di Bali Hai non è stata coinvolta

PATTAYA — Un uomo giordano è accusato di aver ucciso il proprio bambino legandolo a un passeggino e gettandolo nel golfo di Pattaya, ha detto questa settimana la polizia. In precedenza ne avevamo parlato sui nostri feed dei social media poiché martedì sono diventate notizie dell'ultima ora.

Wael Zureikat, 52 anni, è stato arrestato all'aeroporto internazionale di Suvarnabhumi mentre tentava di lasciare il paese poche ore dopo che suo figlio di 18 mesi è stato trovato morto lunedì sera, secondo il capo dell'immigrazione, il tenente generale Surachate Hakparn.

Il corpo del ragazzo è stato trovato da un capitano di motoscafo locale. Il ragazzo era ancora legato al passeggino e galleggiava nell'acqua vicino al molo di Bali Hai a Pattaya. La polizia ha detto che era morto da almeno due giorni. Il pescatore ha affermato che all'inizio pensava che il ragazzo fosse una bambola fino a quando non si è avvicinato e ha visto la macabra verità.

Il colonnello Apichai Krobphec, capo della polizia di Pattaya, ha detto che Zureikat ha confessato di aver ucciso suo figlio venerdì sera spingendo il passeggino giù dal molo. Una rievocazione è stata eseguita nella tarda mattinata di martedì dalla polizia con il signor Zureikat dopo che ha ammesso completamente l'omicidio.

Surachate ha detto che Zureikat voleva vendicarsi della moglie di 24 anni dopo che erano entrati in una violenta litigata per la loro situazione finanziaria mentre erano in vacanza lì e perché in primo luogo non voleva avere figli. È stato accusato di omicidio. Il signor Zureikat ha dichiarato in un'intervista alla stazione di polizia di Pattaya che abbiamo pubblicato sui nostri feed dei social media che si sentiva la vittima e che non provava rimorsi per le sue azioni. Ha affermato di non aver mai voluto figli e di essere stressato per essere padre.

Surachate ha detto che la moglie, che non è stata identificata, era ancora sotto shock dopo aver appreso della morte di suo figlio e non poteva ancora rilasciare una dichiarazione. Attualmente è sotto cura medica in un ospedale locale, ha aggiunto, in lutto.

Surachate, noto come Big Joke in Thailandia, ha anche affermato che il signor Zureikat dovrà affrontare tutta la forza della legge thailandese e che i tribunali thailandesi avrebbero deciso il suo destino.

Il caso ha causato shock e indignazione sui social media, con molti utenti che sperano che il signor Zureikat dovrà affrontare la pena di morte per le sue azioni.

FONTERak Siam, nazione, visto thailandese, The Pattaya News
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/