La Thailandia prevede di costruire i parchi solari più grandi del mondo per promuovere la spinta ecologica

BANGKOK (BLOOMBERG) – La Thailandia prevede di costruire i più grandi parchi solari galleggianti del mondo per alimentare la seconda economia più grande del sud-est asiatico e per aumentare la quota di energia pulita del Paese.

L'Autorità statale per la generazione di energia elettrica della Thailandia (EGAT) farà galleggiare 16 parchi solari con una capacità combinata di oltre 2.7 gigawatt su nove dei suoi bacini idroelettrici entro il 2037, ha affermato Thepparat Theppitak, vice governatore dell'utilità. Molti dei progetti proposti sono ora più del doppio delle dimensioni del più grande sistema galleggiante del mondo e l'impresa fa impallidire gli 1.3 gigawatt di generazione installati a livello globale a ottobre.

Il piano rappresenta una scommessa ambiziosa per la Thailandia sul solare galleggiante, che tende ad essere più costoso delle unità a terra che dominano il settore. Secondo Bloomberg, se l'EGAT realizzerà tutti i suoi progetti proposti, l'azienda afferma che il solare galleggiante rappresenterà un decimo delle fonti di energia pulita del paese, rispetto a solo l'1% della capacità solare globale entro il 2050.

"Dato che il costo delle apparecchiature solari diminuisce, molti sviluppatori stanno valutando l'acqua con la connessione alla rete", ha affermato Jenny Chase, responsabile dell'analisi solare per Bloomberg a Londra. "Questa sembra essere un'ottima combinazione di pianificazione a lungo termine e ben strutturata, con singoli progetti già identificati".

L'ubicazione degli impianti nei serbatoi idroelettrici esistenti significa che l'utilità non dovrà spendere tanto per le infrastrutture che la collegano alla rete e il sistema migliorerà la produzione complessiva delle centrali idroelettriche, secondo Thepparat. In futuro, l'azienda utilizzerà anche batterie agli ioni di litio per immagazzinare l'elettricità prodotta dagli impianti galleggianti.
Negli ultimi anni la Thailandia si è mossa verso la generazione di più elettricità da fonti rinnovabili. Ha fissato l'obiettivo che l'energia rinnovabile rappresenti il ​​27% della capacità complessiva entro il 2037, secondo il suo ultimo piano di sviluppo energetico.

La gara per il primo progetto solare galleggiante inizierà tra due mesi e sarà aperta a società internazionali, ha affermato Thepparat, con il budget fissato a due miliardi di baht (S $ 85 milioni) per una fattoria da 45 megawatt (MW) a Sirindhorn Dam in nord-est della Thailandia. Quella pianta dovrebbe entrare in linea l'anno prossimo.

Secondo la Banca Mondiale, i sistemi galleggianti sono considerati circa il 18% più costosi di quelli terrestri a causa della necessità di galleggianti, ormeggi e componenti elettrici più resistenti. Tuttavia, i progetti aggirano l'uso del suolo nelle foreste e nei terreni agricoli e l'acqua può anche aiutare a raffreddare i pannelli solari, aumentando l'efficienza del 10%, ha affermato Thepparat.

Otto dei 16 impianti galleggianti pianificati dall'EGAT sarebbero più grandi di quello che oggi è il più grande del mondo, un sistema da 150 MW che galleggia sopra una miniera di carbone crollata in Cina. La più grande della Thailandia sarà la fattoria da 325 MW presso la diga di Sirikit, nel nord della Thailandia, il cui completamento è previsto per il 2035.

"L'energia idroelettrica e solare lavoreranno in sinergia in questo progetto e utilizzeranno le nostre risorse e risorse esistenti", ha affermato Thepparat in un'intervista lunedì (4 marzo) presso la sede centrale dell'EGAT vicino a Bangkok. “Abbiamo studiato e pianificato questo progetto con molta attenzione.”

FONTEBloomberg
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/