Il governo thailandese dichiara una "Guerra alla droga" di tre mesi in Thailandia

Il governo ha deciso di dichiarare guerra agli stupefacenti in tutto il Paese con un'aspettativa di esito positivo entro tre mesi.

Giovedì il vice primo ministro Prawit Wongsuwan ha convocato una riunione ad alto livello delle agenzie pertinenti, tra cui l'esercito, il comando per le operazioni di sicurezza interna, il ministero della Giustizia, il ministero dell'Interno, il ministero degli Esteri e la polizia per una discussione sulla cooperazione tra tutte le agenzie che vanno dalla condivisione delle informazioni alla operazioni di repressione, separazione delle responsabilità e rafforzamento delle comunità locali per prevenire l'abuso di droghe tra le loro persone.

Il vice primo ministro ha incaricato l'ISOC di supervisionare le operazioni di tutte le agenzie competenti e le organizzazioni dell'amministrazione locale e di fornire loro supporto se necessario.

Per quanto riguarda la repressione, le truppe di stanza lungo il confine poroso del paese e i posti di blocco al confine avranno il compito di intercettare la droga contrabbandata attraverso il confine dai paesi vicini.

I ministeri ISOC, Esteri e Giustizia sono stati incaricati di cercare la cooperazione dei paesi vicini per reprimere gli impianti di produzione di droga in quei paesi.

La polizia e i funzionari della narcotici coopereranno nella condivisione delle informazioni e saranno responsabili della repressione della droga nel paese.

I funzionari dell'amministrazione locale, dai governatori fino ai capi distrettuali, kamnan e capi villaggio, uniranno gli sforzi per rafforzare le comunità locali affinché siano libere dalla droga, mentre il Ministero dell'Istruzione istruirà le scuole a fare attenzione all'abuso di droghe tra i loro studenti e, se necessario, a chiedere l'assistenza della polizia per affrontare il problema.

Il vice primo ministro Prawit ha affermato che l'incontro ha anche attribuito importanza alla riabilitazione dei tossicodipendenti per aiutarli a liberarsi dell'abitudine o per ridurre la loro dipendenza dalle droghe.

Per quanto riguarda la situazione della revisione della droga quest'anno, ha rivelato che le autorità sono riuscite a sequestrare 350 milioni di pillole di metanfetamina, 18.5 tonnellate di ghiaccio, 900 kg di eroina e 32 tonnellate di marijuana dallo scorso ottobre fino a settembre di quest'anno.

Ha affermato che i prodotti chimici per la produzione di farmaci continuano ancora ad essere contrabbandati per rifornire gli impianti di produzione lungo il confine tra Myanmar-Cina e Myanmar-Thailandia e la Thailandia rimane il principale punto di transito per la spedizione di farmaci verso il mercato estero.

Per gentile concessione di PBS News Thai

FONTENotizie su Pbs
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/