Due turisti inglesi che affrontano un decennio in prigione thailandese per aver spruzzato graffiti su uno storico muro del XIII secolo a Chiang Mai

Un turista britannico accusato di aver dipinto con lo spray il suo nome su un monumento storico in Thailandia rischia 10 anni di carcere.

La polizia locale ha detto che Lee Furlong, 23 anni, di Liverpool, ha ammesso di aver deturpato Tha Phae Gate nella città di Chiang Mai.

Il video sembra mostrare un uomo che spruzza "Scouser Lee" sul cancello, parte del quale risale al 13° secolo.
Supt Teerasak Sriprasert ha affermato che il signor Furlong sarà accusato di "vandalizzazione di un sito archeologico".

Anche una donna canadese, Brittney Schneider, è stata arrestata e accusata di vandalismo per aver presumibilmente aggiunto la sua prima iniziale ai graffiti sul cancello.

"Rispetteranno non più di 10 anni di carcere [e/o] una multa non superiore a un milione di baht (circa £ 23,555)", ha detto Supt Sriprasert.
"Hanno ammesso il crimine, dicendo che l'hanno fatto per il brivido ed erano anche un po' ubriachi".

Un portavoce del Foreign and Commonwealth Office ha affermato che il suo personale "fornisce assistenza a un uomo britannico dopo il suo arresto in Thailandia" e "è in contatto con le autorità locali".

I media thailandesi hanno riferito che le telecamere a circuito chiuso di un ristorante vicino mostrano quattro persone che si avvicinano al cancello intorno alle 04:00 di giovedì. Due di loro si avvicinano al muro e uno inizia a spruzzarlo.
Secondo quanto riferito, il signor Furlong ha detto agli investigatori che lui e il suo gruppo erano ubriachi e stavano tornando alla loro pensione quando ha raccolto una bomboletta spray scartata e l'ha usata prima del suo compagno.

Dopo essere stati identificati il ​​giorno seguente, lui e la signora Schneider sono stati arrestati nella loro pensione e portati in una rievocazione fino alla porta settentrionale, una delle cinque porte storiche della città, secondo Thai PBS.

Le altre due persone mostrate nel video non sono state arrestate. Chiang Mai è la quarta città più grande della Thailandia e i turisti possono visitare le parti storiche murate della città.

I social media thailandesi sono stati indignati dall'atto e stanno cercando che il turista affronti l'intera condanna a dieci anni e multe di milioni di baht. I turisti hanno detto alla stampa che non hanno i fondi per la multa e si rammaricano dell'atto e affermano di non sapere che il muro fosse sacro, di essere ubriachi e di non fare del male.

Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/