Il "monaco del jet set" caduto in disgrazia riceve 114 anni in una prigione thailandese dopo l'estradizione negli Stati Uniti

Tailandia-

Un tribunale thailandese ha condannato un ex monaco caduto in disgrazia a 114 anni di carcere per accuse tra cui frode, riciclaggio di denaro e reati informatici.

Wiraphon Sukphon è diventato noto come il "monaco del jet set" dopo essere apparso in un video di YouTube del 2013 su un jet privato, indossando occhiali da sole e sfoggiando mazzette di contanti e borse firmate Louis Vuitton.

Una successiva indagine ha sequestrato $ 770,000 dei suoi beni, tra cui una Porsche e un'auto Mercedes Benz, e diversi conti bancari.

Wiraphon, 39 anni, è stato condannato giovedì dopo essere stato estradato dagli Stati Uniti a maggio dopo essere stato accusato di aver violentato un minore e di aver ingannato i donatori che gli hanno dato i soldi per costruire l'immagine del Buddha di smeraldo più grande del mondo.

Il monaco è stato tenuto a restituire 861,700 dollari a 29 donatori che hanno presentato denunce e il verdetto per il presunto stupro, che risale a dieci anni fa, è atteso per ottobre. Rischia altri 20 anni dietro le sbarre se condannato.

Tuttavia, nonostante la pesante sentenza di giovedì, un avvocato che agisce per Wiraphon ha detto all'AFP che secondo la legge thailandese non avrebbe effettivamente scontato più di 20 anni, il che significa che sarebbe stato rilasciato prima dei 60 anni. Anche il suo team legale ha in programma di presentare ricorso.

BL'uddhismo è profondamente radicato nel tessuto della società thailandese e la maggior parte degli uomini è prevista dalle convenzioni sociali per trascorrere del tempo in un monastero come monaci novizi per acquisire conoscenza religiosa e buon karma.

Ma una serie di scandali sessuali, finanziari e di omicidio negli ultimi anni ha anche contaminato la reputazione del clero e messo alla prova la pazienza del governo, al punto che le autorità hanno lanciato l'idea di "carte d'identità intelligenti" per ogni monaco per registrare il proprio crimine storia.

Il governo ha tentato di ripulire i monaci corrotti usando le loro vesti arancioni per guadagno personale ed è stato coinvolto in una faida di lunga data con il tempio di Dhammakaya, un anziano abate accusato di appropriazione indebita di 33 milioni di dollari.

Wiraphon in precedenza aveva affermato di essere la reincarnazione di un famoso monaco che compiva miracoli prima di essere spogliato del suo tempio nella città rurale di Buriram quando sono emerse le prime accuse di illeciti.

Fuggì negli Stati Uniti e fondò un centro buddista in California, ma un tribunale statunitense ne ordinò l'estradizione su richiesta delle autorità thailandesi.

FONTEThe Associated Press
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/