Dettagli sul Navy SEAL thailandese morto mentre assisteva alle operazioni di salvataggio della squadra di calcio intrappolata in una grotta

Chiang Rai-

Un ex subacqueo della Marina thailandese che si era offerto volontario per aiutare a salvare 12 ragazzi e il loro allenatore da una grotta nel nord della Thailandia è morto, secondo funzionari del governo.

L'ex sergente Saman Kunan, un ex SEAL, è morto alle 2:00 di venerdì ora locale (2:XNUMX di giovedì ET) a causa della mancanza d'aria mentre tentava di tornare in un centro di comando nel sottosuolo, ha detto il vice governatore di Chiang Rai Passakorn Boonyalak.
Il centro di comando si trova a due chilometri (1.2 miglia) all'interno della grotta, dove la giovane squadra di calcio e il loro allenatore sono rimasti intrappolati per quasi due settimane.
Kunan, 38 anni, stava tornando dalla consegna di bombole di ossigeno alla caverna dove si trovano i ragazzi quando è rimasto senza aria mentre era sott'acqua.
Uno degli amici di lunga data di Kunan, il sergente. Anuram Kaewchano, ha detto alla stampa di essere rimasto scioccato nell'apprendere la notizia.
"Non posso credere che sia successo", ha detto al telefono all'Associated Press. “Era molto in forma, si allenava tutti i giorni ed era un triatleta. Il nostro ultimo viaggio insieme è stato in Malesia”.
Ha aggiunto che l'ultima volta che i due hanno parlato, "abbiamo parlato dei bambini, se fossero ancora fuori".
"Le immersioni sono sempre piene di rischi", ha detto il capo della Navy SEAL, il contrammiraglio Aphakorn Yookongkaew. "Potrebbe essere svenuto, facendolo annegare, ma dobbiamo aspettare l'autopsia", ha aggiunto.
Un aereo militare trasporterà il corpo di Kunan da Chiang Rai alla base della marina di Satthahip venerdì sera. Lì si svolgerà un servizio funebre con tutti gli onori militari, e poi nella sua città natale nella provincia di Roi Et, nel nord della Thailandia. Non è stato annunciato se ci sarà un servizio pubblico.
Il subacqueo volontario Mikko Paasi ha detto che l'umore al campo è cambiato da quando la squadra di soccorso ha appreso della morte di Kunan.
“Sicuramente puoi sentire che ha un effetto, ma stiamo andando avanti. Ognuno è un professionista, quindi stiamo cercando di metterlo da parte ed evitare che accada di nuovo", ha affermato il finlandese, residente da lungo tempo in Thailandia.
"Tutti si stanno concentrando sul portare fuori questi ragazzi, tenerli in vita o farli uscire".
Pornphimon Pansurin, un consigliere della vicina scuola Darunrat che insegna Ekarat Wongsukjan, uno dei ragazzi scomparsi, ha detto che i ragazzi scomparsi potrebbero sentirsi responsabili della tragedia.
"Se vengono a sapere cosa è successo, si incolpano", ha detto alla stampa. "Si sentiranno molto in colpa".
In questo momento, i funzionari hanno affermato che non informeranno i bambini della morte poiché secondo diversi medici causerebbe stress non necessario.
L'operazione per far uscire i bambini continua.
FONTECNN, Associated Press
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/