Aggiornamento: il turista australiano accoltellato rilascia un'intervista ai media, afferma di NON palpare una donna

Pattaya-

Ancora più colpi di scena nel caso di un uomo australiano accoltellato in una discoteca thailandese da un turista israeliano ancora senza nome.

Jeremy McCall, 22 anni, ha rilasciato un'intervista ai media in Australia oggi mentre tornava a casa. Ora è in condizioni stabili e ora si trova in un ospedale di Sydney. Ha dichiarato che la sua guarigione sta andando bene e che dovrebbe riprendersi completamente e tornare presto alla vita normale, fortunatamente.

Jeremy ha dichiarato che il suo migliore amico, Jaydon Sienkiewicz, è stato nominato erroneamente vittima dalle autorità locali e dalla stampa a causa di un'intervista alla polizia subito dopo l'accoltellamento e una barriera linguistica. Jaydon era con lui la sera dell'accoltellamento, insieme a una festa di una decina di persone, tra cui suo padre e la matrigna thailandese.

Jeremy afferma, nonostante ciò che mostra il video, che toccare o pizzicare il culo della ragazza non era corretto e non mostra l'intera storia.

Jeremy afferma che la donna di nome non era la ragazza dell'uomo israeliano che lo ha accoltellato, ma una donna che aveva festeggiato con lui e i suoi amici per diverse ore la sera prima. Afferma che non l'ha palpeggiata o afferrata, ma stava tentando di attirare la sua attenzione mentre il suo amico la stava cercando poiché era stata via per un po' di tempo ed è stata trascinata via dall'uomo israeliano.

Jeremy afferma che la polizia ha esaminato i filmati precedenti e lo ha confermato. Tuttavia, ciò non è stato confermato in una dichiarazione pubblica della polizia thailandese.

Ha affermato di non essere consapevole di essere stato accoltellato e all'inizio ha pensato di aver versato del vino sulla maglietta. Quando si è tirato su la maglietta, la sua famiglia e i suoi amici hanno visto l'entità del danno e lo hanno mandato in ospedale.

L'uomo israeliano è fuggito dalla discoteca pochi secondi dopo l'accoltellamento, ha prenotato un taxi nelle vicinanze per l'aeroporto ed è fuggito dal paese con il primo volo in partenza, probabilmente comprendendo rapidamente che la sua reazione era stata grave e avrebbe portato a gravi ripercussioni.

Le autorità thailandesi stanno ancora lavorando con l'ambasciata israeliana per raggiungere e contattare l'uomo affinché si assuma la responsabilità delle sue azioni.

La discoteca Mixx ha dato all'uomo 5000 baht per aiutarlo a pagare le spese dell'ospedale e si è scusato con lui per l'incidente accaduto nel loro night club, cosa che Jeremy ha detto di aver accettato. La polizia afferma che Mixx non dovrà affrontare alcuna ripercussione per l'incidente poiché ha reagito rapidamente e gestito bene la situazione, aiutando a chiamare la polizia, un'ambulanza e le riprese delle telecamere a circuito chiuso. Mixx ha un sistema di controllo per cercare le armi, ma la polizia afferma che il coltello usato era un coltello pieghevole molto piccolo e altamente occultabile che probabilmente era nascosto altrove sull'uomo per entrare nel club.

Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/