La polizia thailandese cattura due bracconieri che uccidono animali protetti nel Parco Nazionale

Pak Chong, Nakhon Ratchasima-

La polizia thailandese e i funzionari locali hanno dichiarato alla stampa di avere più sospetti in un caso di bracconaggio vicino a Pak Chong, in un santuario della fauna selvatica nel Parco nazionale di Khao Yai. Durante il fine settimana funzionari thailandesi e ranger del parco hanno fermato un camion con due uomini thailandesi, uno chiamato Mr. Apiwat, che lasciavano il parco. Dopo un'ispezione preliminare, i funzionari non hanno scoperto nulla, tuttavia hanno affermato che entrambi gli uomini si stavano comportando nervosi e sospettosi. La polizia ha provveduto a dare un'ispezione completa del veicolo e ha trovato in uno scompartimento nascosto i sacchi di cinghiali, bufali e orsi mutilati e protetti.

Gli animali erano stati macellati, secondo i funzionari, in un modo orribile e indifferente sul territorio del parco nazionale, il che è contro la legge thailandese. Inoltre, poiché l'area è un santuario della fauna selvatica, verranno applicati costi aggiuntivi a entrambi gli uomini. La polizia ha anche affermato che sono stati identificati anche altri due sospetti che stavano lavorando con il signor Apiwat e il suo collaboratore e che sono stati emessi mandati di arresto per tentare di fermare il bracconaggio in corso nel parco nazionale.

La polizia thailandese ha dichiarato che i sospetti hanno catturato gli animali posizionando deliberatamente trappole in un popolare abbeveratoio per animali nel parco nazionale, cosa che li ha lasciati in un dolore estremo. Hanno quindi proceduto a macellare gli animali intrappolati e tagliarli a pezzi, a quel punto li hanno messi in sacchi con l'intenzione di venderli al mercato nero e per il consumo.

I residenti locali di Pak Chong sono indignati dalle azioni degli uomini e dal disprezzo per la terra e lo stato protetto degli animali. I funzionari affermano che gli uomini coinvolti saranno perseguiti nella misura massima consentita dalla legge thailandese e qualsiasi ulteriore tentativo di bracconaggio sul territorio del parco nazionale non sarà tollerato.

 

FONTEThai PBS
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/