Maya Bay, location del film Beach, chiuderà ai turisti a giugno

Maya Beach, resa famosa dal film "The Beach" con Leonardo Dicaprio e una delle destinazioni più popolari della Thailandia, chiuderà questo giugno per aiutare a proteggere le barriere coralline.

Spiaggia della baia di Maya

È una delle spiagge più famose del mondo, grazie al suo ruolo da protagonista nel film di Danny Boyle del romanzo bestseller di Alex Garland, ed è spesso chiamata semplicemente “la spiaggia”. Tuttavia, quest'estate Maya Bay, sull'isola thailandese di Koh Phi Phi Leh, sarà chiusa ai turisti mentre le autorità tentano di invertire decenni di danni arrecati all'ambiente marino della regione.

La chiusura avverrà da giugno a settembre, durante la bassa stagione dell'isola, per dare il tempo alla sua barriera corallina di riprendersi.

Maya Bay riceve fino a 5,000 visitatori al giorno, con la maggior parte dei turisti che viaggiano in barca da Phuket o Koh Phi Phi. Gran parte di quel turismo è stato stimolato dal film The Beach, uscito nel 2000 e interpretato da Leonardo DiCaprio. È un film che, ironia della sorte, racconta la storia di un viaggiatore con lo zaino in spalla alla ricerca della spiaggia perfetta e incontaminata.

Quasi l'80% delle barriere coralline della Thailandia è stato distrutto, secondo Thon Thamrongnawasawat, vice preside della facoltà di pesca presso l'Università Kasetsart di Bangkok, con le cause primarie di hotel sulla spiaggia, ancore di barche e rifiuti di plastica scaricati in mare

Parlando al quotidiano Deutsche Welle, Thamrongnawasawat ha affermato che mentre le chiusure temporanee possono aiutare in una certa misura, la "soluzione ideale" sarebbe la chiusura permanente della baia. Thon è stato a lungo esplicito sulla necessità di proteggere i parchi marini della Thailandia e ha avvertito del rischio del turismo. Durante una visita alla baia nel 2016, ha descritto la spiaggia come così densamente affollata da rimanere senza parole.

Fortunatamente, la chiusura in questo momento sarà solo temporanea, nonostante i tentativi espliciti di Thon di chiuderla ai turisti.

FONTEIl guardiano
Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/