Il cittadino francese confessa l'omicidio di un cittadino italiano alla polizia thailandese per una signora thailandese

Sospetto in custodia.

Un cittadino francese ha confessato martedì di aver tagliato la gola al marito italiano del suo amante thailandese, ha dichiarato la polizia thailandese il 30 gennaio 2018.

Amaury Rigaud questa mattina ha detto di essere stato aiutato nel delitto da Rujira Iemlamai, la moglie di Giuseppe de Stefani. La sua confessione è arrivata dopo che i sospetti si sono rivolti a vicenda il giorno prima, accusando l'altro del crimine.

La polizia ha affermato di aver ora respinto le affermazioni di un "terzo assassino" e accusato entrambi di omicidio.

"Ha confessato di aver commesso l'omicidio vero e proprio, ma non gli crediamo al 100 per cento", ha detto martedì pomeriggio il colonnello Chaisathian Maneejak, capo della stazione di polizia locale che indaga sul crimine. “Ecco perché li stiamo caricando entrambi. Non c'è nemmeno un terzo assassino. Tutto è fatto".

Rujira, 38 anni, e Rigaud, 33 anni, furono catturati nella giungla lungo il confine provinciale tra Kamphaeng Phet e Tak per aver presumibilmente smembrato e bruciato Giuseppe de Stefani.
"Abbiamo trovato una quantità adeguata di prove", ha detto martedì pomeriggio il colonnello Direk Thannanoniwat, il poliziotto forense che ha esaminato il veicolo di fuga di Rujira e Rigaud.

Prima di confessare, Rigaud avrebbe detto loro che il loro triangolo amoroso era in realtà un quadrato e aveva affermato che un uomo thailandese - un altro fidanzato di Rujira - aveva aiutato e favorito l'omicidio.

Il Magg. Gen. Thawatchai Muannara ha detto che Rigaud era un soldato dell'esercito francese, dove avrebbe servito cinque anni come cecchino prima di venire in Thailandia e incontrare Rujira nel 2016.

Immagine dei sospetti e di lei che si nasconde su un albero.

"Ha usato le sue abilità militari per aiutarlo a fuggire e nascondersi nella giungla molto abilmente", ha detto Thawatchai.

Il colonnello Chaisathian Maneejak della stazione di polizia locale che indaga sul crimine ha detto che il giorno dell'omicidio, il 61enne de Stefani ha detto a Rigaud che avrebbe rotto con Rujira per 100,000 baht. I tre stavano discutendo i termini ma non sono riusciti a trovare un accordo, una controversia che si è accesa e ha portato all'omicidio dell'italiano.

Lunedì mattina, 29 gennaio 2018, una squadra di quasi cento poliziotti ha trovato Rujira nascosta su un albero longan in un frutteto, con in mano un sacco di cibo ed visibilmente esausta dopo 10 giorni di fuga. Rigaud è stato arrestato nello stesso frutteto a un chilometro di distanza domenica notte.

La polizia ha tenuto i due in custodia in luoghi separati.

Noi del Pattaya News siamo felici di sapere che questi assassini sono dietro le sbarre. La polizia thailandese afferma che saranno perseguiti nella misura massima consentita dalla legge.

Mr. Adam Judd è il comproprietario di TPN media da dicembre 2017. È originario di Washington DC, America, ma ha vissuto anche a Dallas, Sarasota e Portsmouth. Il suo background è nelle vendite al dettaglio, nelle risorse umane e nella gestione delle operazioni e da molti anni scrive di notizie e Thailandia. Vive a Pattaya da oltre otto anni come residente a tempo pieno, è ben noto a livello locale e visita il paese come visitatore abituale da oltre un decennio. Le sue informazioni di contatto complete, comprese le informazioni di contatto dell'ufficio, sono disponibili nella nostra pagina Contattaci di seguito. Per le storie inviare un'e-mail a Pattayanewseditor@gmail.com Chi siamo: https://thepattayanews.com/about-us/ Contattaci: https://thepattayanews.com/contact-us/